Pubblicata la seconda edizione riveduta e aggiornata del libro di Gianluca Congi: “Atlante fotografico degli uccelli del Parco Nazionale della Sila con inediti contributi sull’avifauna silana”.

Il testo è edito dall’Ente Parco Nazionale della Sila, tratta degli uccelli della Sila ed è stato reso possibile grazie alla grande passione e impegno in campo ornitologico da parte di Gianluca Congi. Dopo due anni esatti dalla prima edizione (esaurita) viene pubblicata una seconda edizione riveduta e aggiornata

Nella primavera del 2019 è stato edito da parte dell’Ente Parco Nazionale della Sila, il sedicesimo volume della collana di libri del parco dal titolo: Atlante fotografico degli uccelli del Parco Nazionale della Sila con inediti contributi sull’avifauna silana. L’autore del pregevole testo è Gianluca Congi, da sempre particolarmente impegnato nell’osservazione e nello studio dell’avifauna della Sila. La prima edizione è stata recensita da alcuni siti specializzati e dalla Rivista Italiana di Ornitologia, oltre che è stata fonte di dati, per alcuni tra i più importanti e recenti testi nazionali ed europei sull’ornitofauna.

Questo testo non solo è servito a colmare un vuoto nella collana di libri del parco ma rappresenta pure l’unico libro in circolazione, appositamente dedicato agli uccelli della Sila. Dopo due anni esatti (primavera 2021), causa l’esaurimento delle copie e per via delle numerose richieste giunte da appassionati e studiosi, l’autore in accordo con l’Ente Parco, lo ha riproposto in forma di seconda edizione riveduta e aggiornata, con i dati fino a tutto il 2020.

La seconda edizione è rappresentata da un libro composto da 416 pagine con all’interno tantissime informazioni, immagini e dati sugli uccelli del parco e delle zone ad esso contigue (comprende tutta la ZPS “Sila Grande” e l’area MaB-Riserva della biosfera che sta intorno all’area protetta). Il testo descrive 151 specie diverse (a corredo di ciò vi sono le apposite schede con ben 760 fotografie che riprendono in vari periodi e ambienti, tantissime specie di uccelli, alcune delle quali anche estremamente rare). Nel complesso sono 853 le immagini presenti e di conseguenza rendono bene l’idea che si tratta di un libro molto illustrato. Un’altra parte importante è rappresentata dalla check-list che riporta 212 specie di uccelli, appartenenti a 19 Ordini e 53 Famiglie (con indicazione delle relative categorie fenologiche e della frequenza delle osservazioni).

Per 112 specie è stata accertata la riproduzione in epoca recente e riferita all’ultimo periodo di riferimento (stagioni riproduttive 2015/2020), mentre per altre 3 permane incerta la nidificazione. L’inedita check-list è il risultato di 23 anni di lavoro pieno (1997-2020), si pone come nuovo e dinamico strumento a disposizione di tutti, aperto indubbiamente a ricevere osservazioni, integrazioni e suggerimenti al fine di essere migliorato e se è il caso anche corretto. L’autore ha donato gratuitamente una mole imponente di materiale e di dati, rendendoli disponibili a chiunque grazie alla pubblicazione del testo da parte dell’Ente parco.

Gianluca_Congi-1w

Un impegno encomiabile, portato avanti in tantissimi anni di scarpinate in ogni stagione e nei mille angoli di questo fantastico territorio, svelando con delicatezza e rispetto molti volti del patrimonio ornitico del grande altopiano silano, alcuni dei quali, sconosciuti fino a poco tempo fa. L’autore ha voluto ringraziare in modo particolare il presidente del parco, dott. Francesco Curcio e il direttore f.f., ing. Domenico Cerminara, che hanno reso possibile la ripubblicazione del lavoro. Il libro è disponibile recandosi presso la sede dell’Ente Parco Nazionale della Sila (in orario di apertura e nel rispetto delle norme anti-covid) situata in via nazionale snc a Lorica di San Giovanni in Fiore (CS) oppure contattando lo stesso Ente (tel.: 0984.53.71.09 – mail: info@parcosila.it). Il costo è di 15,00 €, una cifra irrisoria rispetto al valore della pubblicazione, l’autore non percepisce alcun compenso tenuto conto che ha donato gratuitamente il materiale.

 Redazione – C.S.