Coronavirus, il coprifuoco ha le ore contate. Adesso anche il M5S è d’accordo: “Bisogna superarlo e anticipare le riaperture”

Coronavirus, quasi tutto il governo è d’accordo: bisogna eliminare il coprifuoco e anticipare le riaperture. La cabina di regia nelle prossime ore

Con la situazione epidemiologica che è sempre più confortante in Italia, quasi tutto il governo è d’accordo: bisogna eliminare il coprifuoco, una delle misure più significative e controverse di questi mesi di pandemia di Coronavirus. Con la cabina di regia che si terrà nelle prossime ore per fare il punto sulle nuove riaperture, spingono in questa direzione Lega, Forza Italia, Italia Viva e Movimento 5 Stelle. Sembra proprio che coprifuoco e altre limitazioni abbiano le ore contate: già la prossima settimana, o nella peggiore delle ipotesi da lunedì 24 maggio, non solo il coprifuoco potrebbe essere ritardato o eliminato, ma potrebbero anche essere eliminate le restrizioni alle attività per quanto riguarda la sera/notte.

È lo stesso Ministro della Salute Roberto Speranza a parlare di un allentamento e poi di un superamento del coprifuoco. “Possiamo proseguire con ragionata fiducia nel percorso di graduali riaperture delle altre attività, mantenendo ancora la necessaria prudenza. Con dati in miglioramento possiamo allentare e poi superare il coprifuoco. Questo è possibile proprio grazie alle misure adottate in questi mesi e ai comportamenti corretti della stragrande maggioranza delle persone e, naturalmente, grazie alla campagna di vaccinazione che è la leva fondamentale per aprire una nuova stagione nel Paese”, ha affermato Speranza.

Riunione M5S: “Anticipare le aperture e via il coprifuoco”

Dalla riunione in zoom dei ministri del Movimento 5 Stelle alla presenza di Vito Crimi, dei capigruppo Licheri e Crippa e del sottosegretario Pier Paolo Sileri, è emersa una posizione unanime: prendendo atto dell’andamento della campagna vaccinale e del netto miglioramento del quadro epidemiologico, il Movimento chiede l’anticipazione dell’apertura di molte attività e il superamento del coprifuoco alle 22.

Di Maio: “È ora di superare il coprifuoco”

italia bandiera notte mappaE’ il momento di superare il coprifuoco. Il bollettino di oggi ci consegna dei dati in netto miglioramento. Per la prima volta da ottobre le vittime scendono sotto quota 100 e i contagi si fermano a circa 5700 positivi. L’obiettivo ovviamente deve essere quello di azzerare tutto, ma nel frattempo iniziamo a vedere i primi effetti della campagna di vaccinazione“, ha scritto il Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, in un post su Facebook. “Da uno studio pubblicato dall’Istituto superiore di sanita’ emerge anche l’efficacia del vaccino: 35 giorni dopo la somministrazione della prima dose il rischio decesso per Covid cala del 95%, il rischio ricovero del 90% e quello di contrarre l’infezione dell’80%. Questi dati ci dicono che ora e’ il momento di superare il coprifuoco”, ha spiegato. “Lo dobbiamo fare anche per diventare davvero attrattivi per i turisti stranieri e permettere ai nostri ristoratori e commercianti di lavorare al meglio, cosi’ da sfruttare il potenziale della stagione estiva e rimettere in moto l’economia del Paese. Andiamo verso una nuova normalita’ e stiamo per riconquistare tutte le nostre liberta’. Rimaniamo uniti, avanti”.

Salvini: “Domani ci aspettiamo riaperture e ripartenza”

Grazie all’insistenza della Lega il 26 aprile riaprirono tante attivita’, e qualcuno annunciava disastri. Risultato, da allora 9.551 ricoveri in meno, 1.083 terapie intensive in meno, 326.864 guariti in piu’. Dalla riunione di domani quindi ci aspettiamo riaperture e ripartenza, lavoro e liberta’, all’aperto e al chiuso, di giorno e di sera! Fidiamoci degli italiani. No al coprifuoco. Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini.

Ronzulli (FI): “Spostare il coprifuoco, aprire i locali all’interno”

Con i contagi orami in calo, meno ricoveri e la campagna vaccinale che prosegue spedita, la situazione e’ migliorata. La cabina di regia deve spostare il coprifuoco, in attesa eliminarlo del tutto, riaprire i locali anche all’interno e far ripartire le attivita’ ancora ferme”. Lo ha detto Licia Ronzulli, vicepresidente del gruppo Forza Italia al Senato, in una dichiarazione al Tg2.

Cambiamo: “Ridurre o abolire il coprifuoco”

Grazie al piano vaccinale e all’impegno delle regioni, lentamente ma inesorabilmente i numeri dei contagi e finalmente anche quello dei decessi scendono. L’Italia si avvia a grandi e positivi passi verso la normalità. Auspichiamo che il governo ne prenda atto e fin da domani renda il Paese più libero”. Lo afferma in un comunicato l’esecutivo nazionale di Cambiamo. ”Ribadiamo quanto già affermato dal presidente Toti. Sempre rispettando le misure di sicurezza, è ormai necessario che le riaperture procedano velocemente e che il coprifuoco venga drasticamente ridotto, se non abolito. Ristoranti anche di sera, matrimoni, celebrazioni, compleanni: ci sono restrizioni ormai incompatibili col buonsenso e inadeguate alla nuova situazione. Le riaperture sono fondamentali anche per la stagione turistica: ogni rallentamento può diventare un danno”, conclude.