Coronavirus, Bassetti: “A un mese dalle riaperture nessuna 4ª ondata né aumento dell’RT, chi aveva fatto queste previsioni?”

L'infettivologo Bassetti: "Oggi siamo ad un mese dalla riaperture. Non mi pare che si sia assistito alla 4ª ondata, all'aumento dell'RT, a 500-600 morti al giorno"

Oggi siamo ad un mese dalla riaperture del 26 aprile. Non mi pare che si sia assistito alla quarta ondata, all’aumento dell’RT, all’aumento dei contagi, all’aumento dei ricoveri in terapia intensiva e a 500-600 morti al giorno“: è quanto sottolinea in un post su Facebook Matto Bassetti, direttore della Clinica di malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova, a un mese esatto dalle prime riaperture. “Chi aveva fatto queste previsioni? Ci sono molti esperti, politici e giornalisti che hanno declinato la pandemia con molta faziosità e ideologia e pochissima scienza. Purtroppo molti li hanno ascoltati e li ascoltano ancora“. Invece, ci sono “sempre meno pazienti con Covid e sempre più malati con altre malattie, anche infettive, che finalmente tornano a popolare i nostri ospedali. Ieri a livello nazionale è stato toccato il tasso di positività sui tamponi più basso da 7 mesi (1,2%), il 26 aprile era del 5,8%. Gli ospedali dal 26 aprile hanno il 52% in meno di ricoverati e le terapie intensive hanno ridotto del 73% il numero dei malati“.