Coronavirus, Vaia (Spallanzani): “Lo stiamo massacrando, il Paese sta facendo passi da gigante”

Il direttore dello Spallanzani, Francesco Vaia: "Figliuolo e Draghi stanno lavorando nella giusta direzione, sono convinto che questo virus lo stiamo massacrando"

Tutto il Paese sta facendo passi da gigante. Figliuolo e Draghi stanno lavorando nella giusta direzione, sono convinto che questo virus lo stiamo massacrando“: è quanto ha affermato il direttore dello Spallanzani, Francesco Vaia, ospite a ‘Domenica In’, commentando gli ultimi dati.
Per quanto riguarda invece le mutazioni, Vaia ha spiegato: “Abbiamo trovato molte varianti benigne non è detto che il virus muta sempre in peggio. Qualsiasi virus muta perché cerca di adeguarsi all’ambiente, qualche volta lo fa in modo più pericoloso, con maggiore contagiosità o pericolosità. A volte invece fa venire la malattia in forma meno grave“. “Nell’esperienza concreta, nell’empirismo suffragato da dati certi, dico che abbiamo trovato tante varianti che sono benigne e non hanno dato aumento della contagiosità o della malattia in modo grave. I vaccini che abbiamo in campo sono tutti sufficienti per non sviluppare la malattia in forma grave o arrivare alla mortalità o ospedalizzazione“. Occorre però considerare che “non esistono vaccini che ti proteggono al 100%, può essere che ci sia una percentuale di un 6 o 7% che non protegga e poi ci sono i ‘non responder’ quelli che non rispondono proprio al vaccino“.
Stiamo immaginando la validità degli anticorpi monoclonali, se sarà possibile, come immunità passiva. Ciò significa dare gli anticorpi a chi non li ha prodotti col vaccino, con una trasfusione, un’iniezione o una pasticca. Questo sarebbe il matrimonio perfetto tra il vaccino e l’anticorpo monoclonale,” ha precisato il direttore dello Spallanzani.