Covid, Fedriga: “Sì alla riapertura delle discoteche con il green pass, ma sarà difficile vaccinare in vacanza”

Riapertura della discoteche con green pass e vaccini anticipati o posticipati in base alle vacanze: questo il piano proposto da Fedriga

Sono più che favorevole ad aprire le discoteche con green pass, condivido le posizione del sottosegretario Sileri e del prof. Bassetti e condivido quanto detto dal rappresentante delle discoteche: lo scorso anno non sono state le discoteche a far aumentare i contagi. Sono diventate capro espiatorio, ed e’ stata data la colpa alle Regioni che le hanno fatto riaprire. I numeri e i tempi oggi ci dicono che non e’ stato questo. Quindi, impegniamoci a garantire la sicurezza e anche dare respiro ad alcune attivita’ che oggettivamente sono state massacrate”. Così il presidente della Conferenza delle Regioni, Fedriga, a Porta a porta.

E’ complicato vaccinare chi va qualche giorno in villeggiatura. Invece, poter anticipare o posticipare la seconda dose, credo risolva il problema” ha precisato Fedriga, il quale ha detto che si è “discusso oggi in Conferenza e si vagliano ipotesi fattibili”. “In zone dove c’e’ un afflusso di migliaia e migliaia di turisti e’ molto difficile organizzare” la vaccinazione. Ma per “chi lavora in Lombardia tutto l’anno e poi torna in Friuli Venezia Giulia tre mesi l’anno, e’ molto piu’ facile e utile ipotizzare di fare la seconda dose nella regione di residenza”.