Covid, verso l’ipotesi della zona bianca ‘rafforzata’ in caso di aumento di contagi

Si potrà diventare zona bianca anche senza attendere tre settimane, se i dati lo consentono, ma allo stesso tempo in caso di peggioramento si pensa alla zona bianca rafforzata

In attesa delle zone bianche, si sta pensando di introdurre nuovi meccanismi condivisi a livello nazionale nel caso di un eventuale aumento dei contagi nelle regioni in cui si stabilisce la zona bianca. Tra questi, la possibiilta’ di inserire misure piu’ restrittive per una sorta di ‘zona bianca rafforzata’ oltre alla possibilita’ di rientrare in questa fascia senza dover aspettare necessariamente tre settimane, qualora i dati lo consentano. E’ quanto alcuni governatori potrebbero proporre in vista della Conferenza delle Regioni prevista domani e del conseguente Stato-Regioni. Il vertice, a quanto si apprende, e’ focalizzato sui temi dei decreti Governance e Semplificazioni e il tema non figura all’ordine del giorno.

Tra le ipotesi avanzate dalle Regioni per la zona bianca rafforzata, nel caso di un aumento dell’incidenza dei contagi che superi i 50 ogni 100mila abitanti, ci sarebbero anche: coprifuoco dalle 24 e altre misure anti-assembramento sulla movida, come l’obbligo di consumare solo seduti ai tavolini di bar e ristoranti all’aperto senza sostare in piedi davanti ai locali. Attualmente non e’ previsto il coprifuoco in zona bianca.