Giovane donna pastore ha ideato un metodo per non perdere le pecore al pascolo: usa il Gps

Grazie al Gps Anna Martone, giovane pastore, potrà sapere in ogni momento della giornata dove si trovano le proprie pecore al pascolo con i cani

E’ un’idea innovativa per svolgere al meglio un mestiere vecchio come il mondo. E’ un nuovo sistema per evitare di perdere le proprie pecore al pascolo, per aiutare i suoi 6 cani ha impostato il Gps per monitorare e controllare il bestiame. E’ l’idea innovativa di Anna Martone, allevatrice di Sesto Campano, componente del Comitato provinciale di Coldiretti Giovani Impresa di Isernia. La giovane ha pensato di applicare la tecnologia alla pastorizia. E cosi’ ha applicato ad ogni animale un collare Gps che le consentira’ di sapere in qualsiasi momento della giornata dove si trovano i suoi 250 capi. Il congegno e’ collegato ad un’app che, scaricata sul cellulare di Anna, le consente di monitorare la posizione del gregge in ogni momento della giornata. “Gli animali nei mesi estivi vanno a pascolare in montagna, accompagnati solo dai cani pastore e non mi era possibile sapere dove si trovassero nell’arco della giornata – ha dichiarato Anna Martone -. Invece, tramite Gps solare ora posso sapere con estrema precisione e in tempo reale dove si trovano. L’utilita’ di questo sistema va a beneficio della sicurezza dell’intero gregge. Infatti, se le pecore dovessero allontanarsi troppo magari per cercare dei rifugi dove ripararsi da improvvisi temporali estivi, sappiamo dove andare a riprenderle per ricondurle al sicuro in stalla”.