Giro d’Italia, forte maltempo con gelo e neve: accorciata la tappa di Cortina, cancellati Pordoi e Fedaia – FOTO

Giro d'Italia, il maltempo stravolge la tappa Regina delle Dolomiti: cancellate le scalate e le discese di Pordoi e Fedaia, adesso è una tappa più semplice e breve ma attenzione a pioggia e neve

/

Non sarà più la tappa Regina del Giro d’Italia quella che doveva partire alle 10:50 di stamattina da Sacile e arrivare a Cortina dopo 4 salite durissime e altrettante discese ripide e pericolose: siamo passati dai 5.700 metri di dislivello in 212km agli attuali 3.600 metri di dislivello in 153 chilometri. I ciclisti partiranno da Sacile intorno alle 11:30 e arriveranno in netto anticipo rispetto al solito, già verso le 16.

L”organizzazione della corsa rosa ha deciso che, per motivi di sicurezza, i corridori saliranno solo sul Passo Giau, evitando i passi Pordoi e Fedaia. A preoccupare di più gli organizzatori della gara, le discese di Pordoi e Fedaia dove sta addirittura nevicando. Rimarrà il tratto in discesa finale, circa 20 chilometri dal Passo Giau (nuova cima Coppi) a Cortina. La decisione arriva nel giorno successivo alla maxi caduta di Grado, proprio per evitare altri guai più seri rispetto alla competizione per la maglia rosa.