Adagiata tra l’oceano e aride montagne: la città di Antofagasta, in Cile, vista dallo spazio

La missione Copernicus Sentinel-2 ci porta sopra Antofagasta, città portuale del Cile settentrionale: la bellissima immagine dallo spazio

Antofagasta, città portuale del Cile settentrionale, è rappresentata in questa immagine acquisita dalla missione Copernicus Sentinel-2. Situata circa 1.000 km a nord di Santiago, Antofagasta è la capitale sia della Provincia di Antofagasta che della regione omonima. La Provincia di Antofagasta confina con le Provincie di El Loa e Tocopilla a nord, e con l’Oceano Pacifico a ovest”, spiega l’Agenzia Spaziale Europea (ESA).

La città si estende per circa 22 km lungo la costa, adagiata tra l’oceano e le aride montagne a est. La città più grande del Cile settentrionale, Antofagasta ha una popolazione di circa 400.000 abitanti. La crescita iniziale della città fu il risultato della scoperta, nel 1866, di giacimenti di nitrati, mentre oggi la sua economia si basa principalmente sullo sfruttamento di diversi minerali come ad esempio il rame e lo zolfo.

Nella parte destra dell’immagine sono visibili grandi forme geometriche di colore verde smeraldo; si tratta molto probabilmente di bacini di evaporazione utilizzati nelle lavorazioni minerarie. Questi colori brillanti sono in netto contrasto con il paesaggio desertico circostante, che è largamente privo di vegetazione, rendendoli facilmente individuabili dallo spazio.

La città di Antofagasta è anche un centro di comunicazione lungo l’Autostrada Panamericana, visibile nelle distintive linee nere sulla destra nell’immagine, ed è anche collegata dalla ferrovia alle miniere, così come alla Bolivia e all’Argentina.

Antofagasta si trova all’interno del Deserto di Atacama, che è considerato uno dei luoghi più aridi della Terra, poiché ci sono alcune zone del deserto in cui non sono mai state registrate precipitazioni. Antofagasta tipicamente ha un freddo clima desertico con abbondante sole, e gennaio è il mese più caldo.

Questa immagine, acquisita il 6 gennaio 2021, mostra una leggera copertura nuvolosa sulla la città e sull’area circostante, ma forti venti occidentali hanno creato distinti motivi ondosi sopra l’oceano – ben visibili dallo spazio.

Questa immagine è stata acquisita dalla missione Copernicus Sentinel-2 – una  missione a due satelliti per fornire la copertura e la distribuzione dei dati necessari al programma europeo Copernicus. Ogni satellite trasporta una telecamera ad alta risoluzione che riprende immagini della superficie della Terra in 13 bande spettrali. I dati di Sentinel-2 possono aiutare a supportare le applicazioni oceaniche, a monitorare i cambiamenti nell’espansione urbana, cambamenti nell’uso del suolo e nel monitoraggio dell’agricoltura”, conclude l’ESA.