Vaccini, la conduttrice della BBC Lisa Shaw muore dopo Astrazeneca per un coagulo di sangue

La 44enne pluripremiata conduttrice Lisa Shaw non aveva patologie note, ma è morta per coaguli di sangue a pochi giorni dalla somministrazione del vaccino

Lisa Shaw è morta dopo aver sviluppato “coaguli di sangue ed emorragie“, sopraggiunti diversi giorni dopo la vaccinazione con AstraZeneca. La 44enne pluripremiata conduttrice radiofonica di Bbc Newcastle non ha avuto scampo. A comunicarlo è stata la famiglia, come ha riportato la Bbc, e ora un medico legale valuterà se la vaccinazione possa essere stata una “complicazione“. Lisa, che non aveva problemi di salute noti, è morta in ospedale a Newcastle nel pomeriggio di venerdì scorso, dopo essere stata in terapia intensiva.

Come hanno raccontato i familiari “Lisa ha iniziato a soffrire di mal di testa una settimana dopo il vaccino di AstraZeneca per poi peggiorare pochi giorni dopo”. La sua storia è oggi anche sul Guardian che ricorda come nel Regno Unito agli under 40 venga offerta, se disponibile, un’alternativa al vaccino di AstraZeneca dopo segnalazioni di coaguli di sangue estremamente rari con piastrine basse. Nel Regno Unito sono stati segnalati 309 casi su 33 milioni di persone vaccinate con il siero di AstraZeneca.