La NASA monitorerà il clima con Earth System Observatory: avanzati sistemi di osservazione per comprendere il sistema climatico

Il progetto Earth System Observatory della NASA prevede una nuova architettura di avanzati sistemi di osservazione della Terra per studiare gli impatti dei cambiamenti climatici

Negli ultimi tre decenni, gran parte di cio’ che abbiamo imparato sui cambiamenti climatici si basa sulle osservazioni e sulla ricerca dei satelliti della nostra agenzia. L’Earth System Observatory fornira’ una comprensione senza precedenti del sistema climatico del pianeta”, ha dichiarato Bill Nelson, amministratore delegato NASA, annunciando il nuovo programma della NASA volto al monitoraggio e allo studio degli impatti dei cambiamenti climatici.

Annunciato dall’agenzia spaziale americana e dalla Casa Bianca, il progetto prevede una nuova architettura di avanzati sistemi di osservazione della Terra, in modo da assicurare una comprensione senza precedenti delle interazioni tra l’atmosfera, il suolo, l’oceano e i processi di fusione del ghiaccio. La NASA spiega che verranno esaminate informazioni legate a elementi come gli aerosol, le nubi, i fenomeni di convezione, le precipitazioni, la biologia e la geologia delle superfici.

Il programma sara’ presumibilmente incluso nella proposta di bilancio per l’anno fiscale 2022, che si attende per il 28 maggio, in cui si prevede un aumento di 250 milioni di dollari in piu’ rispetto ai due miliardi stanziati per l’anno fiscale 2021. Per l’Earth System Observatory, si stimano costi per ogni missione che variano da 300 a 800 milioni di dollari.

Inoltre, la NASA ha annunciato NISAR (NASA-ISRO Synthetic Aperture Radar), un progetto congiunto con l’agenzia spaziale indiana ISRO, che prevede il posizionamento di due sistemi radar, antesignani dell’Earth System Observatory, in grado di monitorare le alterazioni e i dati relativi alla superficie terrestre. Il lancio e’ previsto per il prossimo anno.