L’ape fasciata blu è una della api più belle del mondo e anche una delle più preziose

Ha una lussureggiante peluria dorata e bianca, enormi occhi verdi e ali color marrone chiaro: l'ape fasciata blu è una delle più preziose che esistano

E’ senza dubbio una delle api più belle del mondo. Prende il nome dalle bellissime fasce turchesi che attraversano il suo addome: l’ape fasciata di blu (Amegilla cingulate) sfoggia una lussureggiante peluria dorata e bianca, enormi occhi verdi e ali color marrone chiaro che sembrano strati croccanti di cellophane. I maschi possono essere distinti dalle femmine dal numero di bande blu che mostrano: gli esemplari maschili ne hanno cinque mentre le femmine ne hanno solo quattro. Le api adulte con fascia blu crescono tipicamente tra 10 mm e 12 mm.

La specie si trova in tutta l’Australia, ad eccezione della Tasmania e del Territorio del Nord. È anche originaria della Papua Nuova Guinea, dell’Indonesia, di Timor Est, della Malesia e dell’India: è dunque una specie prolifera, che si estende ovunque, dalle aree urbane ai campi aperti e alle fitte foreste tropicali. Pare siano attratte dai fiori blu e viola, forse perché potrebbero mimetizzarsi con l’ambiente circostante quando raccolgono il polline da loro, ma questo deve ancora essere dimostrato da approfondite ricerche. Ciò che è certo è che amano piante di lavanda e inoltre, secondo l’Australian Museum, sembrano essere attratte dalle persone in abiti blu. Non sono api aggressive nei confronti dell’uomo e non si muovono in sciami intimidatori come altre specie, ma vivono vite solitarie in piccole tane nel terreno o nelle fessure delle rocce.

Le api dalla fascia blu sono una delle poche specie di api australiane native che eseguono un particolare tipo di impollinazione noto come “impollinazione del ronzio”. Conosciuto anche come sonicazione, questo tipo di impollinazione è molto utile su colture come pomodori, mirtilli, mirtilli rossi, kiwi, melanzane e peperoncini, ma la ben nota e molto comune ape occidentale (Apis mellifera), non è in grado di farlo. Per questo motivo, l’ape dalla fascia blu è estremamente preziosa per gli agricoltori australiani.

Lo stame di un fiore è il suo organo riproduttivo che produce polline. Attaccata allo stame vi è l’antera, che è una formazione a uno o due lobi che trattiene il polline. In alcune piante, il polline è tenuto così saldamente dalle antere che ha bisogno di un piccolo aiuto in più per liberarsi, ed è qui che le api solitarie come l’ape dalla fascia blu tornano utili.

Queste api si aggrapperanno al fiore e scuoteranno rapidamente l’intero corpo, facendo vibrare sia il fiore che le sue antere. Questo movimento di scuotimento fa sì che il polline venga rimosso dall’antera e quindi raccolto dall’ape. Secondo il Leonard Lab dell’Università del Nevada negli Stati Uniti, circa l’8% delle piante del mondo deve essere impollinato con il ronzio per riprodursi.