Previsioni Meteo, nel weekend molte nubi al Nord e nuova ondata di caldo al Sud: i dettagli

Previsioni meteo: fine settimana con Italia interessata da due distinti tipi di circolazione. Da una parte aria umida oceanica, dall'altra correnti asciutte e calde subtropicali. Ecco i dettagli

L’Italia sta vivendo proprio in queste ore e ancora per alcune prossime, un’ennesima azione di un cavo moderatamente instabile settentrionale, con apprezzabile calo della temperatura, anzi calo anche sensibile sulle aree adriatiche, localmente anche nell’ordine di 8/10° entro la mattinata di giovedì 20. Stando alle previsioni meteo, questo flusso settentrionale più freddo potrebbe essere l’ultimo della serie poichè, a seguire, si palesa un apprezzabile aumento delle temperature, perlomeno su 3/4 d’Italia, probabilmente per tutto maggio e anche per inizio giugno. Il tutto sarebbe determinato da uno spostamento verso i settori occidentali europei dell’onda instabile nord-atlantica, con approfondimento depressionario verso la Spagna e, invece, di risulta, un’onda calda e secca che via via si porterebbe dal Nord Africa verso il Mediterraneo centrale. L’azione appena descritta dovrebbe compiendosi proprio in prossimità del prossimo fine settimana e comporterebbe sull’Italia una doppia influenza con due tipologie di correnti diverse in azione sui vari settori del territorio.

Sulle aree settentrionali, secondo le previsioni meteo, potrebbe prevalere il flusso più umido oceanico, proveniente appunto dal settore iberico, il quale  potrebbe continuare ad arrecare nubi e precipitazioni sparse, a iniziare già da venerdì su Alpi e Prealpi, soprattutto centro-occidentali, poi più estesi nel corso del fine settimana un po’ a tutti i settori, ancora una volta più intensi su quelli alpini e prealpini. Sempre nel corso del weekend, influenze instabili, qui più a fasi alterne, potrebbero sconfinare anche verso il Nord Appennino e su l’alta Toscana, apportando anche su queste aree piogge e rovesci sparsi, occasionalmente qualche temporale di moderata-forte intensità, in particolare sull’alta Toscana. Nel contempo, sulle restanti regioni del Centro e, ancor più, al Sud, il flusso instabile oceanico non riuscirebbe ad arrivare con efficacia e, anzi, su questi settori, stando alle previsioni meteo ultime, andrebbero via via prevalendo correnti progressivamente più calde di matrice nordafricana trascinate verso i nostri territori, lungo l’ascendente secco depressionario posto in prossimità del Sud Mediterraneo. In particolare al Sud, è atteso un aumento termico anche fino a +10/+12°C rispetto ai valori di metà settimana, con onda calda significativa e temperature che diffusamente potrebbero raggiungere valori massimi intorno ai +28/+30°C in pianura, ma anche punte fino a +34°C, soprattutto sulla Sicilia. Temperature sopra la media anche al Centro, un po’ sotto la media al Nord, di più sui settori alpini e prealpini.