Le Previsioni Meteo per il weekend: ampie schiarite al Centro/Sud, ancora maltempo al Nord

Previsioni meteo: la circolazione continuerà a essere oceanica, fresca, con venti sostenuti occidentali in Appennino e sui mari a Ovest. Ancora fenomeni localmente forti al Nord. I dettagli

Dopo l’intensificazione del maltempo nella sera di venerdì 14 e nella notte su sabato 15, soprattutto questa volta al Centro Sud e localmente al Nordest, le previsioni meteo computano, per la giornata di sabato, un generale miglioramento delle condizioni atmosferiche, perlomeno sotto il profilo delle precipitazioni, seppure ancora con addensamenti su diverse aree e locali rovesci. Le correnti, infatti, diverranno più tese occidentali, con poca ondulazione e, quindi, poca vorticità e con instabilità che si farà via via molto più localizzata e anche più irregolare. Certamente il contesto generale rimarrà compromesso, poiché l’aria rimarrà abbastanza fresca,  con venti occidentali spesso sostenuti, soprattutto in Appennino e sui bacini, tuttavia, le precipitazioni saranno molto più contenute e circoscritte. Per domenica, però, torneranno nubi e rovesci localmente anche di un certo rilievo, sebbene circoscritti ad alcune aree settentrionali.

Più nel dettaglio, nella mattinata di sabato, addensamenti insisteranno sulla Puglia, soprattutto centro-meridionale, localmente sul Cosentino, in Calabria, e al Nordest, con piogge e rovesci sparsi. Già in prevalenza asciutto altrove, soltanto con un po’ di nubi irregolari. Nelle ore pomeridiane e serali di sabato, le previsioni meteo computano addensamenti talora anche di un certo rilievo, soprattutto su Alpi e  Prealpi, con rovesci sparsi e qualche temporale, più intensi sulla Valle d’Aosta, su alto Piemonte, alta Lombardia e sull’Alto Adige. Qualche rovescio tra la Liguria di Levante e l’alta Toscana, nubi irregolari con locali addensamenti, ma tempo in prevalenza asciutto e anche più soleggiato, sul resto del paese. Per il giorno festivo di domenica,  le regioni centro-meridionali, specie dal Sud Lazio e Sud Abruzzo in giù,  vedranno un tempo mediamente più asciutto e anche con ampio soleggiamento, soprattutto i settori insulari, la Calabria e le aree estreme meridionali; magari più nubi irregolari altrove, ma scarsi fenomeni associati. Sul Nord Appennino invece, quindi sui rilievi fa Umbria e Marche, su buona parte della Toscana e poi diffusamente al Nord, le previsioni meteo computano una maggiore instabilità, con rovesci sparsi, locali temporali, magari anche forti, soprattutto su alto Veneto e ancor più sul Friuli-Venezia Giulia. Queste aree settentrionali, infatti, e anche parte del Nord Appennino, risentiranno di più dell’influenza di un flusso instabile ancora piuttosto attivo sul Centro Nord Europa. Le temperature non subiranno grosse variazioni, salvo un leggero aumento al Sud.