Da Castel Sant’Angelo alla Piramide di Giza, le prime dettagliate immagini dal satellite Pléiades Neo 3: [FOTO]

Airbus ha rilasciato una prima serie di immagini impressionanti riprese dal satellite Pleiades Neo 3 lanciato di recente: una nuova era per le applicazioni geospaziali

  • Piramide di Giza
    Piramide di Giza
  • Castel Sant'Angelo
    Castel Sant'Angelo
  • Dubai
    Dubai
  • Torre di Shanghai
    Torre di Shanghai
  • Washington
    Washington
/

Oggi, Airbus ha rilasciato questa prima serie di immagini impressionanti, con una risoluzione nativa di 30 cm, acquisite dal satellite Pleiades Neo 3 lanciato di recente e posizionate in orbita in sicurezza. Le acquisizioni e le consegne di successo di queste prime immagini inaugurano una nuova era per le applicazioni geospaziali commerciali e governative che richiedono un alto livello di precisione e la capacità di vedere dettagli molto fini.

Queste immagini di Pléiades Neo 3, che coprono tutti i continenti e sono caratterizzate da diversi angoli di acquisizione, offrono un livello di dettaglio impressionante. Si potrebbe facilmente contare ciascuno dei blocchi di calcare delle piramidi di Giza, o anche il numero di persone in visita. Nell’altra immagine appaiono distintamente anche i diversi strati della costruzione di Castel Sant’Angelo. Le aree urbane e l’architettura moderna, e la loro completa diversità, sono chiaramente visibili nelle immagini di Shanghai, Dubai e Washington DC.

Queste prime immagini, di qualità già impressionante, sono state acquisite prima del completamento delle calibrazioni radiometriche complete e della calibrazione del sistema. La qualità quindi migliorerà ulteriormente nei prossimi mesi, prima della commercializzazione delle immagini di Pléiades Neo 3 prevista per il terzo trimestre del 2021.

Con la piena capacità del satellite disponibile per l’uso commerciale, le immagini ad altissima risoluzione e geometricamente coerenti di Pléiades Neo 3 forniranno agli analisti un alto livello di dettaglio, compresa una maggiore visibilità dei piccoli oggetti, come i veicoli e la segnaletica stradale. Questo livello di rilevamento, riconoscimento e identificazione degli oggetti fornisce una maggiore verità di base per gli analisti di immagini e migliora l’affidabilità delle capacità di apprendimento automatico. La nuova costellazione fornirà anche una maggiore precisione di geolocalizzazione e informazioni più profonde sulle bande spettrali, permettendo di ricavare più informazioni per varie applicazioni.

La costellazione delle Pleiadi Neo sarà composta da quattro satelliti identici e molto agili, offrendo una grande reattività e la possibilità di ottenere diverse rivisitazioni quotidiane in qualsiasi parte del globo.

Completamente finanziato, progettato, prodotto, posseduto e gestito da Airbus, ogni satellite sarà in grado di acquisire mezzo milione di km² al giorno a una risoluzione nativa di 30 cm.

Il passo successivo del programma Pléiades Neo è il lancio di Pléiades Neo 4, che è già al sito di lancio a Kourou, nella Guyana francese. Il suo lancio è previsto per questa estate, seguito dal lancio di Pléiades Neo 5 e 6, previsto per il 2022.