Previsioni Meteo, attenzione a metà settimana: nuovo raid freddo e instabile tra mercoledì e giovedì, maltempo e temperature in picchiata

Previsioni meteo: dopo una temporanea pausa, verso metà settimana tornerà ad accendersi l'instabilità, per l'arrivo di un impulso instabile dal Nord Europa. Ecco le possibili aree più colpite

Non si vede alta pressione anche per questa settimana, con previsioni meteo sempre all’insegna delle correnti tese occidentali, venti sostenuti o per diverse fasi anche forti, in prevalenza da Ovest/Sudovest o al più localmente settentrionali, e temperature sotto media su buona parte del paese, eccetto l’estremo Sud. Tuttavia, la circolazione  non sarà particolarmente instabile in termini di estensione e intensità dei fenomeni, per via di un divario termico verticale non significativo, se non su settori localizzati,  per 2/3 giorni almeno. Quindi, fino a mercoledì 19 tempo in prevalenza asciutto al centro-nord; sulle regioni settentrionali, invece, potrà esserci una maggiore stabilità, prima sui rilievi, poi più diffusa verso mercoledì sera.

Ma sarà proprio verso metà settimana, che qualcosa cambierà per via di un un flusso instabile nord-atlantico più incisivo verso i settori centro-orientali del nostro bacino. Stando alle attuali previsioni meteo, l’asse instabile punterà più direttamente le regioni balcaniche e dell’ex-Jugoslavia, ma inciderà con buona curvatura ciclonica verso l’Italia centrale, comportando un peggioramento del tempo su molte regioni. A risentire per prima dell’azione instabile determinata dalla saccatura europea, saranno soprattutto le aree settentrionali, specie centro orientali e prealpine dove, già dalla serata di domani, martedì 18 e poi nella notte su mercoledì e per il corso di mercoledì 19, avranno luogo piogge e rovesci sparsi, anche forti tra Centro Est Lombardia, Veneto, Friuli-Venezia Giulia ed Emilia-Romagna. Entro il pomeriggio-sera di mercoledì, locali rovesci o qualche temporale raggiungeranno anche i settori adriatici centrali e quelli relativi appenninici, fino al Molise  o, occasionalmente, Nord Puglia e Nord Campania. Verso giovedì 20, l’avanzata verso Sudest del cavo instabile, comporterà piogge e rovesci più diffusi al Centro Sud, soprattutto su aree appenniniche e interne in genere. Contemporaneamente all’incremento dell’instabilità,  è atteso, secondo le previsioni meteo, anche un sensibile calo delle temperature per aria fresca settentrionale, calo che si apprezzerà di più al Centro Sud, dove i valori si porranno fino a 6/7° sotto le medie tipiche del periodo.