Maltempo Piemonte: ancora due giorni di tempo variabile, rischio valanghe marcato su parte delle Alpi

Il pericolo valanghe rimane "marcato" su parti delle Alpi piemontesi dopo la neve di inizio settimana e il successivo aumento delle temperature

La neve umida caduta a inizio settimana, il vento e il successivo rialzo delle temperature mantengono un pericolo valanghe “marcato” (grado 3 sulla scala europea che arriva) sulle Alpi Graie, Pennine e Lepontine, “moderato” (grado 2) sulle Cozie e le Marittime, in Piemonte. In questi giorni si sono gia’ verificate numerose valanghe, che hanno percorso lunghi tratti di montagna – spiega Arpa (Agenzia regionale per la protezione ambientale) – per effetto dell’acqua presente nella massa nevosa.

A quota 2.000 metri di altitudine l’altezza della neve varia tra i 60 e i 155 centimetri sulle Lepontine, 60-115cm sulle Pennine; molto ridotta se non insignificante la neve sulle Alpi Graie (0-20cm), Cozie settentrionali (0-40cm), Cozie meridionali (0-20cm), Marittime (0-15cm) e Liguri (0-5cm).

Il tempo restera’ variabile in Piemonte fino a venerdi’, da sabato correnti settentrionali garantiranno condizioni soleggiate.