Meteo, le previsioni per domenica 2 maggio: maltempo al nord/est con piogge torrenziali

Previsioni meteo: qualche pioggia su alta Toscana, occasionali su Sardegna, tempo migliore sul resto del paese. Generale calo termico. Ecco i dettagli

Come annunciato dalle previsioni meteo, un peggioramento del tempo in questo fine settimana di inizio maggio  ha raggiunto buona parte del nostro paese. Nubi e piogge diffuse, oggi, su diverse regioni del Nord, ma ricorrenti anche al Centro e persino localmente al Sud, soprattutto sulla Campania, in forma più debole e localizzata tra Lucania e Puglia. Ma il maltempo più intenso ha interessato e sta continuando a interessare in queste ore serali, molte aree del Nord, in particolare tra l’altro Piemonte e il Centro Nord Lombardia, qui con precipitazioni spesso forti e accumuli già sui 40/50 mm, ma altre forti piogge ci saranno in serata. Per la giornata di domani, le precipitazioni andranno concentrandosi soprattutto sui settori alpini e prealpini centro-orientali e sul Friuli-Venezia Giulia, localmente interesseranno anche il Piemonte, in forma più irregolare e occasionale la Liguria, fino all’alta Toscana.

Sui settori alpini e prealpini tra la Lombardia orientale, il Trentino Alto Adige e il Veneto, potranno cadere altri 20/30 mm di pioggia entro la serata di domani, localmente fino a 50/60 mm su Est Veneto, ma il maltempo più intenso, secondo le previsioni meteo ultime, riguarderà il Friuli,  più specificamente l’area tra Gemona, Udine, Cividale del Friuli, verso i confini sloveni. Su questi settori sono attesi, tra la prossima notte e l’intera giornata di domani, accumuli fino a 150 mm, con fenomeni per qualche fase anche violenti e possibile rischio di qualche dissesto. Sulle regioni centro-meridionali il tempo sarà generalmente asciutto e anche ampiamente soleggiato, salvo un po’ di nubi irregolari con qualche rischio addensamenti sull’estremo Sud della Sardegna, qui non escluso associati e isolati e deboli piovaschi.  Le temperature sono attese in generale calo, mediamente di 3/4°C soprattutto al Centro Nord con clima, quindi, più fresco. Da evidenziare una ventilazione sostenuta di libeccio sul medio-alto Tirreno, qui localmente forte tra il Golfo Ligure e il mare di Corsica, anche sulle Bocche di Bonifacio; venti moderati o forti di Libeccio lungo tutto l’Appennino, moderati o forti da Nordovest sul Canale e Mare di Sicilia.