Meteo Veneto: spazi di sereno nel weekend, poi arriva una perturbazione atlantica

Meteo Veneto, le previsioni per i prossimi giorni: martedì una perturbazione atlantica porterà molte nubi e precipitazioni

Una saccatura venerdì pomeriggio lambisce il Veneto transitando dall’Europa nord-occidentale verso quella orientale e porta al più un po’ d’instabilità più che altro sulle Prealpi, seguita da un po’ d’aria fresca; da sabato a lunedì la significativa espansione di un promontorio dal Nord Africa si associa ad ampi spazi di sereno, con aumento dell’escursione termica tra il dì e la notte; tale situazione muterà martedì, quando una perturbazione atlantica porterà molte nubi e precipitazioni“: queste le previsioni meteo per i prossimi giorni, elaborate dagli esperti Arpav e contenute nel consueto bollettino.

Oggi spazi di sereno anche ampi, ma alternati ad alcuni addensamenti nuvolosi; qualche precipitazione a prevalente carattere di rovescio o temporale, sparsa e probabile sulle Prealpi, possibile più localmente altrove; temperature diurne in significativo aumento rispetto a giovedì, specie sulle zone pianeggianti; fasi di moderato rinforzo del vento in pianura, nel primo pomeriggio da ovest sulle zone centro-meridionali, poi da nord-est a partire dalla costa.

Domani cielo in prevalenza poco nuvoloso, con ampi spazi di sereno specie alla sera.
Precipitazioni: Assenti.
Temperature: In contenuto calo, a parte qualche leggera controtendenza soprattutto riguardo alle massime in montagna.
Venti: In quota, prevalentemente moderati dai quadranti occidentali; nelle valli, generalmente deboli con direzione variabile; sulle zone pianeggianti in prevalenza dai quadranti orientali, da moderati a deboli.
Mare: Da mosso a poco mosso, anche quasi calmo a fine giornata.

Domenica 9 cielo in genere da sereno a poco nuvoloso.
Precipitazioni: Assenti.
Temperature: In quota aumenteranno, in modo anche sensibile; nelle valli, subiranno contenute variazioni di carattere locale riguardo alle minime e contenuti aumenti riguardo alle massime; in pianura, minime un po’ in calo e massime in aumento specie sull’entroterra.
Venti: In quota prevalentemente moderati dai quadranti occidentali, ma con intensità debole nelle prime ore e poi crescente; nelle valli, generalmente deboli con direzione variabile; in pianura perlopiù dai quadranti orientali, da deboli a temporaneamente e localmente moderati.
Mare: Quasi calmo.

Lunedì 10 tempo variabile, con spazi di sereno più ampi e duraturi in pianura, addensamenti nuvolosi più frequenti in montagna specie dal pomeriggio e comunque in generale aumento a fine giornata; verso sera probabili precipitazioni sparse sulle zone montane e occidentali, anche a carattere di rovescio o temporale; temperature minime in aumento, anche sensibile sulle zone montane; per le massime, prevarrà un leggero aumento.

Martedì 11 tempo perturbato, con molte nubi; precipitazioni spesso piuttosto diffuse specie sulle zone centro-settentrionali, con rovesci e temporali; limite delle nevicate in abbassamento anche un po’ sotto i 2000 m sulle Dolomiti verso sera; temperature minime perlopiù in moderato aumento, massime in calo specie sull’entroterra.