Nuova suggestiva scoperta di Curiosity su Marte: sul Pianeta Rosso ci sono nuvole colorate e luccicanti

Il rover Curiosity della NASA ha osservato nuvole di ghiaccio di anidride carbonica ad alta quota nell'atmosfera di Marte

Nel mese di marzo 2021, il rover Curiosity della NASA ha osservato nuvole di ghiaccio di anidride carbonica ad alta quota nell’atmosfera di Marte.
Le nuvole si trovano tipicamente all’equatore del Pianeta Rosso nel periodo più freddo dell’anno, quando il pianeta si trova nel punto più lontano dal Sole lungo la sua orbita ovale.
Due anni terrestri fa, i membri del team di Curiosity hanno individuato le nuvole nell’atmosfera marziana prima del previsto. Quest’anno erano pronti per iniziare a documentare queste prime nuvole dal momento in cui sono apparse per la prima volta a gennaio: ne sono risultate immagini che ritraevano ciuffi sottili pieni di cristalli di ghiaccio che diffondevano la luce dal Sole al tramonto, alcuni dei quali luccicanti.
I ricercatori hanno anche scoperto che le nuvole “precoci” si trovano in realtà ad altitudini più elevate rispetto alla norma: la maggior parte delle nuvole marziane si libra nel cielo per non più di 60 km e sono composte da acqua ghiacciata, mentre le nuvole che Curiosity ha “catturato” si trovano a un’altitudine più elevata, dove fa molto freddo, il che indica che probabilmente sono fatte di anidride carbonica congelata.

nuvole marte
Curiosity ha fotografato queste nuvole subito dopo il tramonto del 19 marzo 2021, il 3.063° giorno marziano, o sol, della missione del rover. L’immagine è composta da 21 singole immagini e il colore è stato corretto in modo che lo scenario appaia come sembrerebbe visto dall’occhio umano. Credit: NASA / JPL-Caltech / MSSS

Visti subito dopo il tramonto, i cristalli di ghiaccio delle nubi catturano la luce sbiadita, facendoli brillare con lo sfondo del cielo sempre più scuro. Queste nuvole crepuscolari, note anche come nubi nottilucenti, diventano più luminose man mano che si riempiono di cristalli, poi si scuriscono dopo che la posizione del Sole nel cielo scende al di sotto della loro altitudine. Questo è un indizio utile che gli scienziati utilizzano per determinare quanto sono alte. Ancora più sorprendenti sono le nuvole iridescenti, o “madreperla”.

Se vedi una nube con un luccicante set di colori pastello, è perché le particelle della nuvola sono tutte quasi identiche per dimensioni,” ha spiegato il Mark Lemmon, uno scienziato atmosferico presso lo Space Science Institute. “Di solito accade subito dopo che le nuvole si sono formate e sono cresciute tutte alla stessa velocità“. “Queste nuvole sono tra le cose più colorate del Pianeta Rosso“. “Se guardassimo il cielo vicino a Curiosity, potremmo vedere i colori a occhio nudo, anche se sarebbero deboli“. “Mi meraviglio sempre dei colori che appaiono: rosso, verde, blu, viola“. “È davvero bello vedere qualcosa che risplende di tanti colori su Marte“.