Nuovo parossismo dell’Etna: aumenta il tremore vulcanico [FOTO & WEBCAM]

Riprende l’attività stromboliana dell'Etna e si osserva un repentino aumento dell’ampiezza media del tremore vulcanico che si è portata su valori medio-alti

/

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che a partire dalle ore 18:58 UTC si osserva la ripresa di un’ attività stromboliana al Cratere di SE; il modello previsionale indica la dispersione della nube eruttiva in direzione ENE.

Contemporaneamente alla ripresa dell’attività stromboliana si osserva un repentino aumento dell’ampiezza media del tremore vulcanico che si è portata su valori medio-alti. La localizzazione del centroide delle sorgenti del tremore vulcanico si pone nell’area del Cratere di SE ad una elevazione di circa 2800 m s.l.m.. Sempre alle 18:58 UTC si osserva un incremento sia nel tasso di accadimento degli eventi infrasonici che nella loro ampiezza. Gli eventi risultano localizzati nell’area del Cratere di SE.

Le reti di monitoraggio delle deformazioni del suolo non mostrano variazioni significative.

Di seguito le webcam in cui è possibile seguire l’attività dell’Etna in diretta:

http://www.meteosystem.com/webcam/giarre.jpg

webcam immagini diretta etna

http://www.radiotouring.eu/webcam/Radio_Touring_Etna.jpg