Parco astronomico di Rocca di Papa, tornano gli AstroIncontri al Planetario

Lo spettacolo multimediale di astronomia sarà abbinato alla visita guidata al Parco astronomico di Rocca di Papa

Dopo un lungo periodo di chiusura imposto dalla pandemia di Covid 19 e dalle correlate misure anti contagio adottate dal governo, per la gioia di tutti i curiosi e degli appassionati del cielo riapre al pubblico – in tutta sicurezza – il Parco astronomico “Livio Gratton” di Rocca di Papa, nel cuore del Parco naturale dei Castelli Romani. A partire da venerdì 21 maggio, e in tutti i venerdì successivi, l’Associazione Tuscolana di Astronomia (ATA) offrirà al pubblico gli AstroIncontri al Planetario: eventi divulgativi scientifici per adulti e bambini dedicati alla scoperta delle meraviglie del cosmo.

Sotto la cupola di 7 metri di diametro del Planetario fisso del Parco astronomico, formidabile strumento di simulazione del cielo, in grado di ospitare in tempo di covid e nel rispetto delle norme di distanziamento sociale fino a 25 persone, gli esperti dell’Associazione illustreranno al pubblico il cielo con l’ausilio di foto spettacolari e di video immersivi a 360 gradi. Durante gli spettacoli multimediali, di grande impatto emozionale, la scienza e il racconto dei miti legati agli oggetti celesti si fonderanno insieme per regalare al pubblico un’esperienza indimenticabile di full immersion nell’affascinante mondo dell’astronomia.

Gli spettacoli al Planetario saranno dedicati a vari temi astronomici di grande interesse per il pubblico e agli oggetti celesti del periodo. A guidare il pubblico alla scoperta del cielo saranno i divulgatori dell’Associazione Tuscolana di Astronomia, esperti conoscitori del cielo, in grado di trasformare la visita al planetario in un momento di forte crescita culturale. “Nel planetario – come sottolinea il Presidente dell’ATA Luca Orrù – lo spettacolo del cielo stellato, parte del panorama naturale, entra in diretto contatto con il pubblico, con l’intento di emozionarlo e di invogliarlo a interessarsi alla scienza, al suo metodo, alle sue scoperte e alle incredibili ricadute che ha avuto nella vita di tutti i giorni”.

Lo spettacolo multimediale di astronomia sarà abbinato alla visita guidata al Parco astronomico, dotato – oltre che di un Planetario fisso – di un Osservatorio provvisto di cupola di 4 metri di diametro ospitante il telescopio della ricerca, di numerosi altri telescopi per l’osservazione sia notturna che solare, tra i quali il telescopio fisso Dobson da 40 cm, di una sala conferenze, di un percorso espositivo dedicato all’Universo e alla lunga storia dell’Associazione, e di installazioni didattiche distribuite nei due giardini del nord e del sud.

Una serata all’insegna della scoperta del cielo e dell’emozione si prospetta, quindi, per i visitatori del Parco astronomico di Rocca di Papa. Ogni AstroIncontro del venerdì sera sarà articolato su due turni di visita (ore 19:00 e 19:30), aperti a massimo 25 partecipanti nel rispetto delle normative anti covid vigenti. Non rimane che iscriversi per assaporare la bellezza del cielo con gli esperti dell’Associazione Tuscolana di Astronomia, attiva da oltre 25 anni nella diffusione della cultura scientifica. “La vocazione divulgativa è quella che da sempre caratterizza la nostra Associazione, come recita il nostro motto: L’universo è una grande passione: scoprila con noi! L’Associazione Tuscolana di Astronomia vi aspetta, quindi, per condividere tutti insieme questa grande passione”, conclude Orrù. “Causa coprifuoco, le attività termineranno alle 21:00. Non sarà possibile, quindi, per il momento, fare osservazioni dirette, ma siamo pronti a riprendere la normale programmazione degli Astroincontri appena possibile”.