Piemonte, tragedia funivia Stresa-Mottarone: nel 2001 un recupero da brividi di 40 turisti

Nel 2001 la funivia della tratta Stresa-Mottarone catturò l'attenzione per un incidente che per alcune ore tenne col fiato sospeso

Niente di paragonabile a quanto accaduto oggi ma nel 2001 la funivia della tratta Stresa-Mottarone catturò l’attenzione per un incidente che per alcune ore tenne col fiato sospeso: coinvolti 40 turisti stranieri, rimasti bloccati dalle 11 della mattina nella cabina a 25 metri di altezza per un accavallamento della fune trainante e di quella portante, forse causato dal forte vento o da un improvviso blackout. In quel 12 luglio fu tanta l’apprensione nelle fasi di recupero dei passeggeri (inglesi, francesi e olandesi), fatti scendere con l’aiuto di soccorritori equipaggiati con un verricello.
Non essendo possibile districare le funi per motivi di sicurezza e si scelse di aprire della botola sul fondo della cabina: uno dopo l’altro i passeggeri furono imbragati e calati a terra, aggrappati per 25 metri a un cavo.
In poco più di due ore e mezzo, grazie a Soccorso Alpino, squadre di soccorso della Guardia di Finanza e dei Vigili del Fuoco, tutto il gruppo fu portato a terra. L’impianto era stato sottoposto a una completa revisione solo 4 mesi prima,