Previsioni meteo: altro affondo depressionario verso metà mese, al Centro-Sud sarà un inizio weekend di maltempo

Previsioni meteo: ennesimo cavo instabile nordatlantico verso il bacino centrale del Mediterraneo con nuovo accanimento del maltempo tra venerdì e sabato prossimi. I dettagli

L’evoluzione per il corso della settimana, sulla base degli ultimi dati modellistici, continua a essere all’insegna di un tempo ricorrentemente instabile, come da previsioni meteo già di qualche giorno fa. Dopo la fase più perturbata al Centro Nord nelle ultime ore, la circolazione persisterà dai quadranti occidentali, con condizioni di pressione al suolo su valori medio-bassi,1006-1008/1012 hpa, e occasioni ancora per molti rovesci e temporali. Le aree più interessate nel corso dei prossimi giorni, fino a metà settimana, saranno soprattutto quelle centro-orientali del Nord, il Levante ligure, l’alta Toscana, i settori appenninici centrali, tra Umbria, Lazio e Abruzzo interno, e poi in forma più irregolare le aree del medio-basso Tirreno. Più al margine dell’instabilità il medio-basso Adriatico, i settori ionici, le isole maggiori e via via anche il Nord Ovest, con fenomeni, su questi settori, decisamente più deboli e irregolari, ma su molte aree anche assenti, specie su estremo Sud.

Tuttavia, le previsioni meteo sul medio periodo, computano un affondo depressionario sempre nordatlantico, nuovamente più intenso verso i settori centrali del nostro bacino tra venerdì 14 e sabato 15.  In seno a un’ampia circolazione instabile oceanica attiva sul Centro Nord Europa, un ramo secondario del flusso atlantico, tornerà a incidere in maniera più drastica, dapprima verso il Golfo del Leone e il medio-alto Tirreno, poi in ulteriore affondo verso la Sardegna e il medio-basso Tirreno e in rapida evoluzione verso i settori dell’ex-Jugoslavia e balcanici, dopo aver attraversato il Sud Italia. in conseguenza di questa dinamica disegnata dal modello europeo ECMWF, il nuovo peggioramento tra venerdì e sabato, potrebbe portare ancora altre piogge sul Nord Italia ma, questa volta, in estensione più efficace oltre che al Centro, anche a buona parte del Sud. In particolare, tra la notte su sabato 15 e poi nel corso di sabato, il cavo depressionario potrebbe solcare a pendolo tutto il bacino centrale del Mediterraneo, transitando dai mari occidentali verso quelle orientali e arrecare, nel corso di sabato, una temporanea fase di maltempo, in particolare sul  medio-basso Tirreno, Lazio, Campania, Calabria e anche su Centro Nord Sicilia. Previsioni meteo per nubi e piogge diffuse, localmente anche forti su molte aree del Centro, eccetto la Toscana, il Lazio settentrionale, l’Ovest Umbria, magari anche il Nord delle Marche, con fenomeni più irregolari e deboli su questi settori. Ancora rovesci sulle aree centro-orientali sull’Emilia-Romagna e sul Levante Ligure, meglio al Nord Ovest, salvo fenomeni occasionali. Il peggioramento nella seconda parte della settimana, quindi, potrebbe interessare in maniera più diretta di Centro-Sud e soprattutto i settori del medio-basso Tirreno. Per domenica 16, l’onda instabile dovrebbe evolvere verso Est con tempo in generale miglioramento, solo qualche residuo fenomeno su estremo Sud. La redazione di MeteoWeb continuerà a monitorare l’evoluzione del tempo verso il fine settimana, apportando quotidiani aggiornamenti.

Per monitorare il maltempo in atto, ecco le migliori pagine del nowcasting: