Previsioni Meteo, instabilità in aumento tra martedì e mercoledì: ecco le aree più colpite dal maltempo

Previsioni meteo: nel corso dei prossimi due giorni si incentiverà una circolazione umida atlantica, con arrivo di più nubi e piogge sparse. I dettagli

Abbiamo ampiamente rilevato, negli ultimi nostri aggiornamenti, che il tempo di questa settimana sarà caratterizzata in gran parte da una circolazione più fresca di matrice occidentale. Le previsioni meteo, sulla base di ultimissimi dati, confermano questa tendenza e, in linea di massima, è confermata anche una azione instabile abbastanza limitata nel tempo quindi, in riferimento all’intera settimana, prevarranno le fasi di tempo asciutto. Tuttavia, si tratterà pur sempre di correnti provenienti dall’Oceano le quali, benché in azione in un contesto termico con poca divergenza verticale e, quindi, con poche occasioni per instabilità, si presenteranno comunque abbastanza umide e tali da arrecare per qualche fase una maggiore nuvolosità e anche un rischio maggiore di piogge sparse.

Più nel dettaglio, la fase che probabilmente più delle altre nel corso della settimana presenterà il rischio di più nubi e locali piogge, sarà quella fra domani, martedì 4 maggio, e dopodomani, mercoledì 5. Nella sostanza, le previsioni meteo per i prossimi due giorni computano una maggiore incisività del flusso instabile occidentale verso anche il nostro bacino, con un incremento delle nubi su alcuni settori e un incremento anche delle precipitazioni, sebbene in prevalenza deboli o al più moderate. Le aree italiane più esposte, a iniziare da domani, saranno innanzitutto la Sardegna, con prime nubi e piogge, poi via via nubi e qualche pioggia anche verso il Centro, specie Lazio, e qualche piovasco su Abruzzo, Molise poi Campania e Nord Puglia, in tarda serata. Nella notte su mercoledì e poi ancora per la giornata di mercoledì, le piogge si intensificheranno soprattutto sul Lazio, qui anche con rovesci o temporali di una certa intensità, e piogge sparse sul resto del Centro Sud, tra Abruzzo, Sud Marche, Molise aree meridionali peninsulari e la Sicilia. Miglioramento, invece, sulla Sardegna, per mercoledì,  mentre più nubi e locali piogge interesseranno anche i settori alpini e prealpini, poi localmente, nelle ore diurne di mercoledì, il Nord Appennino, tra l’alta Toscana e l’ Emilia. Il  tempo, secondo le previsioni meteo, rimarrà in prevalenza asciutto altrove, salvo nubi irregolari a carattere sparso. Le temperature rimarranno più o meno stazionarie, un po’ sotto la media del periodo o più spesso in media, leggermente in calo  sui settori alpini più settentrionali.