Previsioni Meteo, grande ondata di caldo lunedì 24 al Sud: temperature fino a +36/+37°C

Previsioni meteo: classico flusso ascendete secco e caldo, innescato da onda depressionaria su Centro Ovest Mediterraneo. Investito il Sud, specie quello peninsulare. I dettagli

Abbiamo già ampiamente rilevato in altre sedi, il cavo d’onda instabile che, stando alle previsioni meteo anche ultime, dalla notte su lunedì 24 e poi ancor più nel corso lunedì, affonderà sul Mediterraneo nordoccidentale, con anse cicloniche ben avvolgenti l’alto Tirreno e l’intero Nord dove arriveranno fronti perturbati associati a piogge e temporali diffusi. La medesima azione depressionaria, avrà una influenza rilevante anche verso le regioni meridionali, tuttavia su queste aree con caratteristiche decisamente opposte. Verso il Sud Italia, infatti ma, seppur in forma più ridotta, anche verso il Centro, arriverà un’onda calda in risalita dal Nord Africa e traghettata lungo l’ascendente secco del cavo instabile. Quest’aria secca e calda, naturalmente, oltre a comportare condizioni di prevalente stabilità su queste regioni, per di più con cieli ampiamente soleggiati, salvo nubi medio-alte a carattere irregolare, indurrà un consistente aumento delle temperature.

Stando alle ultime previsioni meteo, rispetto ai valori termici odierni, già in risalita, entro lunedì le isoterme alla quota convenzionale di 1500 m circa guadagneranno fino a 5/6°C, raggiungendo i +20 + 21°C. Tale apprezzabile aumento, naturalmente, raggiungerà anche le basse quote con valori diffusamente sui +33/+34°C e anche +35°C in pianura. Le aree più esposte all’onda calda saranno la Puglia, soprattutto il Foggiano, quindi il Tavoliere, poi la Lucania settentrionale e orientale e diverse aree della Sicilia interna, localmente anche della Campania interna. A dire il vero, rispetto alle proiezioni di qualche giorno fa, i modelli ultimi ipotizzano una termica leggermente meno calda, tuttavia in grado ugualmente di far schizzare i termometri su valori decisamente estivi. Per di più, va considerata anche una componente eolica, potenzialmente incentivante il riscaldamento dell’aria sui settori sottovento. La particolare configurazione barica nei bassi strati, infatti, continuerà a tenere viva una ventilazione meridionale piuttosto sostenuta che, sui settori sotto vento soprattutto pugliesi e lucani, potrà oltremodo contribuire alla compressione dell’aria e a un suo ulteriore riscaldamento, consentendo localmente punte massime che potranno raggiungere i +36/+37°. Inizio settimana, quindi, dal sapore prettamente estivo sul Sud Italia di più tra Puglia, Lucania e Sicilia interna, localmente anche tra  Campania e Calabria.  Ma un po’ tutto il Centro Sud vedrà temperature in apprezzabile aumento, con valori oltre la media dai +4/+6°C del medio Adriatico e Sicilia, fino ai +6/+8°C tra Lucania e Puglia.