Previsioni Meteo, rinfresca in tutt’Italia: vento forte e temperature in calo

Previsioni Meteo: insisterà una circolazione umida e fresca atlantica nel corso dei prossimi giorni, con piogge un po' più irregolari, ma possibili su buona parte del territorio. Più asciutto su alcune aree meridionali. Ecco i dettagli fino a metà settimana

Abbiamo già ampiamente annunciato, nelle nostre previsioni meteo, che la giornata odierna potrà essere una delle più perturbate della fase instabile che caratterizzerà un po’ tutta la settimana. In queste ore, infatti, risulta maggiormente acceso lo scontro tra le due differenti masse d’aria, una calda preesistente e un’altra più fresca e umida in arrivo dall’Oceano. Via via, invece, nel corso dei prossimi giorni, inizierà a prevalere l’aria più fresca, con calo termico più apprezzabile, a cominciare da domani, e precipitazioni che continueranno certamente, tuttavia più irregolari a causa di un minore divario termico verticale. In compenso, le piogge, inizialmente soprattutto sui settori settentrionali e poi centrali, potranno localmente estendersi anche al Sud, entro giovedì, sebbene non ovunque. Entrando più nel dettaglio sul tempo atteso fino a metà settimana, dopo le piogge e i temporali forti al Nord della giornata odierna, localmente al Centro, qualcosa in serata sulla Campania e nella notte  sulla Calabria tirrenica, per domani, mercoledì 12, le previsioni meteo computano nubi e piogge più diffuse sulle regioni settentrionali, localmente forti; scarsi fenomeni sul resto d’Italia, salvo qualcosa in mattinata fra Sud Campania, Calabria tirrenica, occasionalmente sulla Puglia centrale. Sempre nella mattinata di domani, locali rovesci sono attesi anche sulla Toscana, soprattutto interna e centro-settentrionale, localmente su Umbria e Marche.

Previsioni meteo per precipitazioni più intense, invece, mercoledì 12, tra Nord Lombardia, Alpi e Prealpi centro-orientali, Centro Nord Veneto e soprattutto su Friuli-Venezia Giulia, con 10/20/30 mm diffusi. Meglio sul resto d’Italia o con pochi fenomeni localizzati.  Per Giovedì 13, correnti più fresche occidentali o nordoccidentali, porteranno nubi e rovesci diffusi sulle regioni tirreniche centro-meridionali, soprattutto sul Lazio, ma anche su Ovest Campania e Calabria tirrenica centro-settentrionale; rovesci su Appennino centrale e ancora diffusi al Nord, più intensi su Alpi e Prealpi di Nordest, tra alto Veneto e Friuli, e sull’Emilia Romagna; fenomeni più irregolari sulla Liguria, scarsi sul resto delle Alpi e su Centro Nord Piemonte. Tempo asciutto sulle isole maggiori con più ampio soleggiamento e meglio anche sul resto del Centro Sud. Nel complesso, in tutta la fase instabile fino a metà settimana, la Puglia, la Lucania centro orientale, la Calabria ionica e ancor più la Sicilia, specie centro meridionale, vedranno poche o scarse precipitazioni, spesso completamente assenti. Fenomeni più irregolari, deboli e circoscritti anche sulla Pianura Padana, soprattutto centro occidentale, e sul Piemonte. Da segnalare venti occidentali in rinforzo un po’ ovunque, specie sui bacini a Ovest e in Appennino. Sotto l’aspetto termico le previsioni meteo computano un calo generale dalla serata odierna e ancora più da domani, più apprezzabile al Centro Nord.