Previsioni Meteo, torna il maltempo: inizio prossima settimana con piogge e temporali anche al Sud

Previsioni meteo: ci sono conferme circa un affondo instabile di matrice settentrionale più penetrante sul Mediterraneo centrale con instabilità anche verso le aree meridionali. Ecco i dettagli

Previsioni meteo per possibile svolta in termini di precipitazioni anche per le regioni meridionali. Su queste aree, il mese di maggio è stato abbastanza siccitoso. Fatta eccezione per la fase tra l’11 e il 15 del mese, quando sono accorse un po’ di piogge più significative, essenzialmente su Campania, localmente Lucania e Nord Puglia, sul resto del Sud, le precipitazioni mancano sostanzialmente da inizio mese con palese siccità. Dunque prospettive per un cambiamento proprio nell’ultimo giorno di maggio e magari per il 1 giugno. Come già anticipato in altra sede, la circolazione dovrebbe cambiare a iniziare dal fine settimana prossimo con l’avvento di correnti più fresche settentrionali in grado di instabilizzare l’aria e portare nuove piogge al Centro Nord. Con buona probabilità, anche nel corso di domenica primi addensamenti potrebbero spingersi sui settori appenninici anche meridionali e sulla Puglia, apportando prime precipitazioni e qualche precipitazione debole nel weekend fin sulla Sicilia.

Però, stando alle ultime previsioni meteo, un affondo più penetrante del cavo instabile settentrionale, dovrebbe compiersi all’ inizio della prossima settimana, soprattutto nel corso di lunedì 31 e magari con strascichi verso martedì 1 giugno, con l’entrata di nuclei vorticosi più significativi anche verso il Sud e con piogge più diffuse su questi settori. Secondo i dati ultimi serali, le aree interessate dai fenomeni più intensi, dovrebbero essere quelle appenniniche fra Lucania e la Calabria, ma rovesci o temporali di buona consistenza dovrebbero aversi anche sui settori orientali della Campania, sulla Puglia e sul Nordest della Sicilia. Localmente, tra Puglia, Lucania, Sud Campania e Calabria, potrebbero esserci anche accumuli intorno ai 30/40 mm. Naturalmente le dinamiche del guasto e anche le tempistiche andranno meglio inquadrate nel corso dei prossimi aggiornamenti. Al peggioramento del tempo, si assocerà un calo delle temperature più apprezzabile oltre che al Centro Nord, anche sul medio-basso Adriatico e al Sud con valori che dovrebbero porsi  3/4°C sotto media. Ulteriori dettagli su questo peggioramento per fine mese, nei nostri quotidiani aggiornamenti.