Previsioni Meteo: ultimi giorni di Maggio con aria fresca e possibili temporali su diverse regioni

Previsioni Meteo: la circolazione barica potrebbe disporsi dai quadranti settentrionali, con perno depressionaria principale sull’est Europa, ma con infiltrazioni fresche verso buona parte dell’Italia. Le ultimissime per fine mese

Dopo l’instabilità di inizio settimana e ancora presente nel corso dei prossimi giorni, ma decisamente circoscritta essenzialmente ai settori alpini e prealpini nordorientali, le previsioni meteo computano un generale miglioramento del tempo per il resto della settimana e fino alle soglie del weekend. Come già accennato in altre sedi,  la circolazione si disporrebbe dai settori occidentali, quindi con aria un po’ più tiepida di matrice oceanica, calo termico, rispetto ai valori sopra media delle ultime ore, al Centro Sud, poche variazioni termiche al Nord, dove l’aria calda non è arrivata affatto.  Però, le correnti occidentali si mostrerebbero piuttosto asciutte per circolazione alle medie quote abbastanza tesa, quindi senza cavi depressionari di particolare rilievo e, di conseguenza, il tempo sarebbe in gran parte stabile, al più con nuvolosità variabile e addensamenti locali, magari ancora locali temporali su est Alpi.

Sul finire della settimana, però e, quindi, in coincidenza anche con gli ultimi giorni di maggio, i modelli matematici propongono un cambiamento di circolazione. Nella sostanza, un cavo d’onda depressionario di matrice scandinava, in azione già verso metà settimana sul Centro Europa, si isolerebbe in prossimità della Germania, Francia e nostri settori alpini, poi con tendenza a inclinarsi con asse verso le regioni dell’ex-Jugoslavia e anche nostre adriatiche. Dunque, previsioni meteo all’insegna dell’insorgenza di correnti più settentrionali, con aria fresca in arrivo soprattutto per le regioni nordorientali, per quelle adriatiche e appenniniche centro-meridionali e possibile nuovo, moderato cambiamenti del tempo. Negli ultimi giorni di maggio, soprattutto tra il 29 e 31, la circolazione di massima  alle medie quote, potrebbe avere una impostazione settentrionale o a matrice continentale, con instabilità in crescendo sulle nostre regioni orientali e appenniniche, dove potrebbe aumentare il rischio di rovesci e anche di temporali, soprattutto nelle ore diurne. Sulle aree di Nordovest e sulle regioni tirreniche, probabilmente l’instabilità sarebbe piuttosto scarsa, per una minore esposizione di queste aree rispetto a una circolazione settentrionale. Il campo termico che, come detto, andrebbe riducendosi già nel corso dei prossimi giorni per via di aria più fresca atlantica, continuerebbe a rimanere abbastanza mite, anzi con probabili temperature che, sui versanti centro-orientali del Nord, su quelli adriatici e appenninici, potrebbero porsi anche di 1/3°C sotto le medie. Insomma, un fine mese con possibile tempo nuovamente più capriccioso e valori termici abbastanza sottotono. La redazione di Meteoweb continuerà a monitorare l’evoluzione del tempo nel medio-lungo periodo apportando quotidiani aggiornamenti.