Previsioni per la giornata di oggi, mercoledì 5 maggio: ancora nubi e piogge locali, in particolare al Sud

Previsioni meteo: estremo Nord ed estremo Sud alle prese con una maggiore instabilità. Aspetto termico stazionario o in aumento al Centro Nord. I dettagli

La circolazione prevalente sul Mediterraneo centrale e sull’Italia continua a essere impostata dai quadranti occidentali. Le previsioni meteo non computano ancora un potenziamento della pressione che si mantiene su livelli medio-bassi, mediamente dai 1006 ai 1014 hpa. Ciò nonostante, il tempo non presenta una particolare instabilità per via, come abbiamo già avuto modo di sottolineare, di una divergenza termica verticale non particolarmente esasperata. Rispetto a ieri, anzi, i fastidi odierni saranno ancora più circoscritti, tuttavia pur sempre presenti. L’aria umida proveniente da Ovest, sarà in grado di arrecare maggiori addensamenti nuvolosi in particolare su due settori italiani: innanzitutto su quegli alpini e prealpini, specie di Nordest, dove vi è una maggiore influenza dell’azione vorticosa attiva sul Centro Nord Europa e, poi, sulle estreme aree meridionali, dove vi è una linea di interferenza tra le correnti più fresche occidentali e quelle più miti legate al fronte subtropicale.

Su questi due settori, nel corso della giornata odierna, sono attese, secondo le previsioni meteo, le nubi e le precipitazioni più importanti. Intanto in queste prime ore del mattino, la nuvolosità più compatta la ritroviamo sui settori alpini occidentali tra Nord e Ovest Piemonte e Valle d’Aosta, con rovesci sparsi; altri addensamenti e qualche rovescio sul Levante Ligure, più tardi in mattinata possibile qualcuno anche su alta Toscana. Altra copertura nuvolosa più significativa è presente tra i Canali delle isole maggiori e sulla Sicilia , anche qui con locali rovesci specie sul Centro Ovest dell’isola. Per il corso della giornata e fino a sera, le previsioni meteo continuano a computare queste aree, quindi quelle alpine e prealpine in genere e la Sicilia, come quelle a maggior rischio precipitazioni all’insegna, quindi, di piogge e rovesci sparsi, in qualche caso anche di buona intensità. In particolare, sui settori alpini del Nordest, Trentino-Alto Adige, alto Veneto e, soprattutto, Friuli, sono attesi fenomeni più intensi, con possibile accumuli finali, entro la mezzanotte prossima, fino anche a 30 mm; accumuli sui 15/20 mm attesi localmente anche in Sicilia e sulla Calabria. Addensamenti con rovesci, soprattutto nelle ore pomeridiane, tra la Liguria di levante l’alta Toscana, tempo generalmente migliore sul resto del paese, con maggiore soleggiamento o con nubi irregolari qua e là. Le temperature sono attese in aumento al Centro Nord, pressoché stazionarie al Sud o in lieve calo sulle aree adriatiche e sulla Sicilia. Secondo le previsioni meteo i valori massimi dovrebbero attestarsi, in pianura, mediamente tra +18/+20 e +25°C, qualche punta anche verso i +26 /+27°C suo Estremo Sud.