Rivoluzione green per Piazzale Loreto a Milano: un’agorà verde di 10.000m² in vista delle Olimpiadi del 2026 [FOTO]

Piazzale Loreto a Milano sarà completamente rinnovato in chiave "green" grazie al Loreto Open Community: i dettagli del progetto

  • Credit: Ceetrus Nhood
    Credit: Ceetrus Nhood
  • Credit: Ceetrus Nhood
    Credit: Ceetrus Nhood
  • Credit: Ceetrus Nhood
    Credit: Ceetrus Nhood
  • Credit: Ceetrus Nhood
    Credit: Ceetrus Nhood
  • Credit: Ceetrus Nhood
    Credit: Ceetrus Nhood
  • Credit: Ceetrus Nhood
    Credit: Ceetrus Nhood
  • Credit: Ceetrus Nhood
    Credit: Ceetrus Nhood
  • Credit: Ceetrus Nhood
    Credit: Ceetrus Nhood
  • Credit: Ceetrus Nhood
    Credit: Ceetrus Nhood
/

Piazzale Loreto a Milano oggi e’ famoso per essere un grande snodo di traffico, senza verde ed aree pedonali, ma tutto è destinato a cambiare entro il 2026. In vista delle Olimpiadi invernali di Milano – Cortina del 2026, infatti, Piazzale Loreto sara’ completamente rinnovato in chiave “green” grazie al Loreto Open Community (LOC), progetto vincitore della seconda edizione di Reinventing cities, il bando internazionale indetto dal Comune insieme al network delle citta’ internazionali C40.

LOC ambisce a trasformare piazzale Loreto da non-luogo a spazio aperto e connesso con i quartieri che si affacciano su tutti i suoi lati. Partendo da una revisione strategica della viabilita’, che garantira’ comunque una capacita’ analoga a quella del nodo esistente, il masterplan restituira’ alla citta’ 24.000 mq di spazio pubblico pedonale, di cui oltre 12.000 nella piazza (69% dell’area), a fronte dei 2.484 mq utilizzabili oggi, e il restante distribuito tra via Padova e via Porpora.

La nuova grande piazza sarà il frutto dell’unione tra l’attuale stazione della metropolitana, il piano mezzanino e gli spazi pedonali in superficie. Via Padova verrà pedonalizzata nella sua parte iniziale sul modello di via Paolo Sarpi e circa 300 alberi verranno piantati sia nel cuore della piazzale sia lungo gli assi a nord. I tetti degli edifici si configureranno come giardini rialzati aperti al pubblico e gestiti in sinergia con le attività commerciali sottostanti. È prevista la costruzione di tre nuovi edifici destinati ad attività commerciali, svago e uffici e la riqualificazione del palazzo in via Porpora, oggi sede del Comune, che avrà quattro piani in più. L’edificio di via Porpora avrà un giardino pensile sulla copertura, ospiterà un asilo di quartiere, spazi per coworking e uffici (vedi foto della gallery scorrevole in alto).

L’obiettivo dell’Amministrazione è inaugurare il nuovo piazzale prima delle Olimpiadi del 2026, partendo con i lavori nel 2023. L’investimento complessivo è di 65 milioni di euro. Il sito, una volta completato, si stima che potrebbe dare lavoro a 400/500 persone.

A Milano – spiega il Sindaco Giuseppe Sala – stiamo vivendo una trasformazione urbanistica epocale. Molti progetti stanno prendendo forma dando alla citta’ una nuova fisionomia nata dalla visione innovativa e green dei migliori studi internazionali di architettura. piazzale Loreto senza perdere la sua identita’ di snodo viario diventera’ un luogo di socialita’ e incontro dove su piu’ livelli i cittadini troveranno una grande area pedonale con alberature, sedute e fontane. Cosi’ stiamo cambiando il volto di Milano, rigenerando aree dismesse o intervenendo su cio’ che esiste creando bellezza e funzionalita’ e verde”.

Il masterplan e’ stato presentato da un team multidisciplinare con capofila Ceetrus Nhood e realizzato con Arcadis Italia, Metrogramma Milano, Mobility In Chain, Studio Andrea Caputo, LAND, Temporiuso e Squadrati.