Tre regioni in zona bianca, Sardegna, Friuli Venezia Giulia e Molise tornano alla normalità: riaprono le attività e via il coprifuoco [FOTO]

L'Italia fa le prove della zona bianca con tre regioni che oggi hanno sperimentato il ritorno alla normalità: attività riaperte e addio coprifuoco

  • Foto di Fabrizio Fois / Ansa
    Foto di Fabrizio Fois / Ansa
  • Foto di Roberta Celot / Ansa
    Foto di Roberta Celot / Ansa
  • Foto di Stefano Ambu / Ansa
    Foto di Stefano Ambu / Ansa
  • Foto di Stefano Ambu / Ansa
    Foto di Stefano Ambu / Ansa
  • Foto di Roberta Celot / Ansa
    Foto di Roberta Celot / Ansa
  • Foto di Roberta Celot / Ansa
    Foto di Roberta Celot / Ansa
/

Mentre la tendenza dell’epidemia da SARS-CoV-2 è sempre più incoraggiante in Italia, tanto che si va verso un’Italia tutta in zona bianca molto presto, ci sono tre regioni che oggi hanno vissuto il primo giorno di queste condizioni. Sardegna, Friuli Venezia Giulia e Molise sono in zona bianca da oggi e stanno avendo un assaggio del ritorno a quella normalità di cui siamo stati privati nell’ultimo anno e mezzo (vedi foto della gallery scorrevole in alto).

Nelle tre regioni, da oggi cadono tutte le misure più restrittive: riaprono i ristoranti al chiuso, torna il caffè al banco nei bar, riaprono piscine, centri benessere, parchi tematici e di divertimento, centri culturali, centri sociali e centri ricreativi, fiere, sale giochi e scommesse, sale bingo, corsi di formazione pubblici e privati. I 3,1 milioni di abitanti di queste 3 regioni, inoltre, hanno detto addio al coprifuoco. Le uniche restrizioni rimaste sono l’utilizzo della mascherina e il distanziamento, oltre al rispetto dei protocolli che regolano i diversi settori indicati nelle linee guida.

Il 7 giugno, altre 4 regioni passeranno in zona bianca: Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto. Nel resto d’Italia in zona gialla, invece, il coprifuoco slitterà dalle 23 alle 24.