Spazio: creata una nuova mappa della Luna per guidare le future missioni di esplorazione

Disponibile una nuova cartografia del suolo della Luna, che ha lo scopo di guidare le future missioni esplorative sul nostro satellite naturale

Una nuova mappa che include i percorsi del rover del bacino di Schrödinger, un’area geologicamente importante della Luna, potrebbe guidare le future missioni di esplorazione. La mappa è stata creata da un team del Lunar and Planetary Institute, tra cui Ellen Czaplinski, studente ricercatore della University of Arkansas, presso l’Arkansas Center for Planetary Sciences, primo autore di un articolo pubblicato su The Planetary Science Journal.
I ricercatori hanno identificato caratteristiche geologiche significative del bacino di Schrödinger, situato vicino al polo sud lunare. Schrödinger è il secondo bacino di impatto più giovane sulla Luna e comprende diverse caratteristiche crostali e tipi di roccia che sono importanti per comprendere la storia geologica del nostro satellite.

Quando si è formato il bacino di Schrödinger, alcune di queste litologie (le caratteristiche fisiche generali delle rocce) potrebbero essere state sollevate da molto in profondità al di sotto della superficie lunare“, ha spiegato Czaplinski. “Pertanto, indagare da vicino su queste rocce è estremamente importante per rispondere agli obiettivi scientifici ad alta priorità“.
Nel 2007, il Consiglio nazionale delle ricerche statunitense ha delineato gli obiettivi scientifici e gli obiettivi delle future missioni lunari, inclusa l’esplorazione del bacino del Polo Sud-Aitken, il bacino di impatto più antico e profondo sulla Luna. Poiché il bacino di Schrödinger si trova all’interno del bacino del Polo Sud-Aitken, rappresenta un’opportunità unica per studiare le rocce che probabilmente hanno avuto origine in profondità sotto la superficie, ha precisato Czaplinski. “Molti di questi tipi di roccia sono esposti in superficie in esposizioni lunghe più chilometri di affioramenti rocciosi nell”anello del picco ‘di Schrödinger, un anello interno di rocce sollevate che si sono formate con il bacino. Il campionamento di queste rocce all’interno dell’anello del picco fornisce un alto potenziale scientifico per comprendere ulteriormente il contesto delle litologie di Schrödinger“.
Insieme alla mappa, i ricercatori hanno creato 3 potenziali percorsi per i rover robotici, per viaggiare attraverso il bacino di Schrödinger per raccogliere campioni di roccia ad alta priorità.