Spazio: in vendita una bottiglia di vino invecchiato sulla ISS, il prezzo è “astronomico”

Una bottiglia di vino francese invecchiata per oltre un anno in orbita sulla Stazione Spaziale Internazionale sarà messa in vendita

La casa d’aste britannica Christie’s ha annunciato che una bottiglia di vino francese invecchiata per oltre un anno in orbita sulla Stazione Spaziale Internazionale sarà messa in vendita: si tratta di un Pétrus 2000, ottenuto da uve Merlot nella regione di Bordeaux, che la Space Cargo Unlimited ha inviato sulla ISS con altre 11 bottiglie di vino nel novembre 2019, nell’ambito di uno studio sull’alimentazione e l’agricoltura, finanziato da privati.
Dopo oltre 400 giorni in orbita, le bottiglie sono tornate sulla Terra a gennaio di quest’anno e ora Christie’s ha annunciato che il Pétrus 2000 sarà acquistabile attraverso le sue vendite private. Il prezzo? E’ stimato attorno ad un milione di dollari. Per quanto riguarda invece nello specifico la ricerca, degli scienziati hanno analizzato il vino dopo il rientro sulla Terra e un gruppo di sommelier ne ha provato un lotto presso l’istituto del vino dell’Università di Bordeaux, per confrontarlo con bottiglie invecchiate in terra.
E’ difficile per me dire se fosse meglio o peggio. Ma era decisamente diverso. Gli aromi erano più floreali e più fumosi, cosa che sarebbe accaduta comunque al Pétrus con l’invecchiamento” sulla Terra, ha raccontato Jane Anson, giornalista e autrice di Inside Bordeaux.