Stromboli, finita l’attività effusiva: continuano le esplosioni dall’area craterica Nord [FOTO]

L'INGV "conferma la fine dell'attività effusiva iniziata giorno 19 maggio" allo Stromboli, "contestualmente continua l'attività esplosiva"

/

Dalle telecamere di sorveglianza e da personale INGV in campo, si conferma la fine dell’attività effusiva iniziata giorno 19 maggio. Contestualmente continua l’attività esplosiva che si pone su un livello basso ed è predominante dall’area craterica Nord rispetto a quella Centro-Sud. In particolare, per quanto riguarda l’attività di spattering all’area N1, nel corso della giornata e’ stato osservato un graduale decremento sino all’estinzione”. Lo comunica l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, a proposito dell’attività dello Stromboli.

L’andamento dell’ampiezza media del tremore vulcanico si mantiene su valori medi. Frequenza e ampiezza dei transienti riconducibili ad eventi esplosivi non mostrano variazioni significative. Non si rilevano variazioni significative nelle serie temporali delle reti di monitoraggio delle deformazioni del suolo”, conclude l’INGV.