Terremoto, un’altra scossa in Umbria: magnitudo 3.9 a Gubbio [LIVE]

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.9 è stata registrata questa mattina a Gubbio, in Umbria

/

Dopo la scossa di terremoto verificatasi ieri sera a Gubbio, in Umbria, questa mattina alle 9:56 i sismografi hanno registrato un’altra scossa più forte, di magnitudo 3.9 (inizialmente stimato di magnitudo 4) con epicentro sempre nei pressi di Gubbio, con ipocentro individuato ad una profondità di 9,9 km. Il sisma è stato nettamente avvertito dalla popolazione.

La scossa è stata avvertita dalla popolazione, anche nel capoluogo umbro. Al momento non giunte al centralino dei vigili del fuoco segnalazioni di danni a persone o cose. Sono in corso verifiche.

Dalle 9:56 alle 10:09 le scosse a Gubbio sono state cinque: oltre a quella di magnitudo 4 i sismografi INGV ne hanno registrato una alle 10:07 di magnitudo 3.1 e altre tre di magnitudo intorno a 1.5.

Sindaco di Gubbio: “siamo in contatto con la Protezione Civile”

“La scossa è stata avvertita dalla popolazione, è stata breve ma intensa. Ora siamo in contatto con la protezione civile per valutare la situazione, e con i nostri uffici stiamo facendo tutti i controlli e le verifiche del caso sugli edifici pubblici. Al momento non abbiamo segnalazioni di danni”. E’ quanto riferito all’Adnkronos dal sindaco di Gubbio, Filippo Stirati dopo la scossa di magnitudo 3.9 registrata poco prima delle 10 e lo sciame sismico tuttora in corso. “Proprio oggi qui avremmo dovuto avere la Festa dei Ceri che anche quest’anno non è stato possibile celebrare – ricorda – per via della pandemia, per il rischio di assembramenti”.

Protezione Civile: “Dalle verifiche non risultano danni”

“Dalle verifiche effettuate fino a ora dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento non risultano danni a persone o cose“. Lo comunica su Facebook la Protezione civile in relazione al terremoto in Umbria.