Miracolo nell’Alto Mugello: il piccolo Nicola ritrovato vivo, era in fondo a una scarpata

Nicola Tanturli è stato trovato in buone condizioni in fondo a una scarpata, a circa 2,5 km dalla sua casa

MeteoWeb

Nicola Tanturli, il bambino di 21 mesi scomparso dalla sera di lunedì 21 giugno, in località Campanara, nel comune di Palazzolo sul Senio (Firenze), nell’Alto Mugello, è stato trovato in buone condizioni in fondo a una scarpata, a circa 2,5 km dalla sua casa.
Secondo le prime informazioni sarebbe stato un giornalista a ritrovarlo: mentre stava percorrendo la strada che il piccolo avrebbe potuto seguire, ha udito alcuni lamenti e rumori, ed ha immediatamente chiamato i soccorritori impegnati nelle ricerche, che poi si sono calati nel burrone per recuperarlo.
Il Luogotenente Ciccarelli, comandante della stazione dei carabinieri di Scarperia, impegnato nelle ricerche, si è calato a 25 metri individuando il piccolo che ha chiesto subito della mamma Pina: lo stesso luogotenente lo ha riportato sulla strada sterrata riconsegnandolo a lei.
Tra i primi ad abbracciare Nicola anche il comandante della stazione dei carabinieri, il maresciallo Porfida.

Nicola TanturliLa Prefettura di Firenze ha confermato il ritrovamento del piccolo. “Visivamente” Nicola sta bene, hanno riferito i soccorritori. Ora sarà portato all’ospedale di Borgo San Lorenzo per gli accertamenti del caso.

Dopo una notte di ricerche senza esito, anche con l’ausilio di un aereo dotato di termoscanner, è arrivato il lieto fine dopo ore di tensione. Alle ricerche hanno partecipato Vigili del Fuoco, Carabinieri, Soccorso alpino e numerosi volontari, per un totale di quasi 200 persone.