Arresto cardiaco sul tram: il cadavere di un uomo viaggia per 6 ore senza che nessuno se ne accorga

Un 64enne che si stava recando al lavoro ha avuto un arresto cardiaco mentre si trovava su un tram a Zurigo: nessuno si è accorto della sua morte, se non dopo 6 ore

MeteoWeb

Ha dell’incredibile quello che è successo a Zurigo, in Svizzera. Secondo quanto riportano i media locali, alle 6:21 di lunedì 21 giugno, su un tram della linea 2 è salito un uomo di 64 anni. L’uomo si stava recando al lavoro e avrebbe dovuto scendere dal tram circa 30 minuti dopo. Tutto questo, però, non è mai avvenuto perché il 64enne è stato colto da un arresto cardiaco che ne ha provocato la morte.

Le registrazioni video dell’Autorità dei trasporti di Zurigo mostrano come il 64enne abbia accusato l’arresto cardiaco poco dopo essere salito sul tram. “Mio padre ha avuto un arresto cardiaco in tram. Né il conducente del tram né gli altri passeggeri si sono accorti di nulla. Mio padre ha viaggiato senza vita sul tram per ore“, racconta il figlio della vittima, secondo i media locali. Solo verso mezzogiorno, una donna ha parlato con l’autista, che ha allertato il servizio di ambulanza. Ma ormai era già tardi: il cadavere dell’uomo ha viaggiato per 6 ore a bordo del tram.

La polizia di Zurigo esclude la negligenza di terzi nella morte del 64enne. “L’ignoranza della gente mi rende stordito e triste. Oggigiorno le persone sono troppo concentrate su se stesse e non si accorgono nemmeno più di ciò che le circonda”, afferma il figlio.