L’ambientalista che risollevò l’America dalla Depressione: chi è Shirley Temple e perché oggi Google le dedica un Doodle

Shirley Temple, con le sue fossette e riccioli d'oro, ha aiutato milioni di americani a superare le difficoltà della Grande Depressione

Oggi Google celebra con un Doodle l’attrice, cantante, ballerina americana Shirley “Little Miss Miracle” Temple: non solo ha aiutato milioni di americani a superare le difficoltà della Grande Depressione, ma in seguito ha anche condiviso il suo carisma con il mondo con il suo impegno nelle relazioni internazionali. In questo giorno del 2015, il Santa Monica History Museum ha aperto “Love, Shirley Temple”, una mostra speciale con una collezione dei suoi rari cimeli.

Shirley Jane Temple è nata il 23 aprile 1928 a Santa Monica, in California, e ha iniziato le lezioni di danza alla tenera età di 3 anni. Con le sue fossette, i riccioli biondi e la forte etica del lavoro, ha affascinato la nazione quando ha ottenuto un ruolo nel musical del 1934 “Stand Up And Cheer”. Temple ha recitato in una dozzina di film solo nel 1934, tra cui “Bright Eyes”, dove si è esibita in “On the Good Ship Lollipop”. Prima ancora di raggiungere un’età a doppia cifra, Temple era una delle attrici più popolari del cinema americano, diventata persino la prima star bambina a ricevere un Academy Award, a soli 6 anni.

Ha continuato a recitare in film per tutta la sua adolescenza e a 22 anni si è ritirata dall’industria cinematografica come icona di Hollywood. Nel 1958, Temple ha narrato l’omonimo “Shirley Temple’s Storybook”, una serie televisiva per bambini che adattava storie per famiglie, a volte anche girate dal vivo. Questa antologia di breve durata ha segnato la sua ultima presenza nell’intrattenimento americano prima della sua graziosa transizione nel servizio pubblico a tempo pieno.

Impegnata e coinvolta in iniziative atte a migliorare la vita degli altri, Temple è stata nominata rappresentante degli Stati Uniti alle Nazioni Unite nel 1969. La sua carriera in politica includeva il suo impegno ambientalista, ed ha rappresentato la sua nazione nel 1972 alla Conferenza delle Nazioni Unite sull’ambiente umano. In riconoscimento dei suoi successi diplomatici è stata nominata Honorary Foreign Service Officer nel 1988.

Nel 2006, Screen Actors Guild ha conferito a Temple il Lifetime Achievement Award, il più alto riconoscimento dell’organizzazione.