Con il caldo cresce la concentrazione di ozono a Torino: persone più fragili invitate a evitare sforzi all’aperto

Con le temperature in aumento, aumenta anche la concentrazione di ozono a Torino: i consigli della Città di Torino

MeteoWeb

Con le temperature in aumento, aumenta anche la concentrazione di ozono a Torino. Ieri, nel capoluogo piemontese sono stato raggiunti +31°C e oggi, 15 giugno, alle 15 sono stati registrati +28°C. Il livello di ozono misurato dalle centraline di Arpa (Agenzia regionale per la protezione ambientale) oscilla da ieri tra il livello 1 (110 microgrammi al metro cubo per 8 ore o una punta di 180 mcg/mc in un’ora) al livello 2 (rispettivamente 140 e 240 mcg/mc). L’assessorato comunale all’Ambiente raccomanda alle categorie piu’ sensibili (bambini, anziani, cardiopatici, asmatici o persone affette da malattie dell’apparato respiratorio) di “evitare di svolgere qualsiasi attivita’ all’aperto, specie nelle ore piu’ calde e di massima insolazione della giornata (indicativamente dalle ore 11 alle 17). Nella medesima fascia oraria tutta la popolazione dovrebbe evitare di svolgere attivita’ fisica intensa o di fare sforzi fisici all’aperto, con l’indicazione di effettuare pause in zone o strutture ombreggiate“.

Il suggerimento per tutti – conclude la nota della Citta’ di Torino – e’ di integrare la propria dieta con cibi contenenti sostanze antiossidanti (vitamina C, E e Selenio) come frutta e ortaggi freschi, per ridurre la sensibilita’ individuale all’esposizione da ozono”.