L’enorme voragine in Messico continua a crescere: crolla parte della casa sul suo bordo [FOTO]

Continua a crescere la voragine che si è aperta a Santa Maria Zacatepec: ora ha un diametro di 97 metri, parte di una casa crolla in essa

  • Foto di Hilda Rios / Ansa
    Foto di Hilda Rios / Ansa
  • Foto di Hilda Rios / Ansa
    Foto di Hilda Rios / Ansa
  • Foto di Hilda Rios / Ansa
    Foto di Hilda Rios / Ansa
  • Foto di Hilda Rios / Ansa
    Foto di Hilda Rios / Ansa
/

Continua a crescere la voragine che si è aperta a Santa Maria Zacatepec, nello stato di Puebla, nel Messico centrale. La voragine, che ha una profondità di 20 metri ed è piena di acqua, ha ora raggiunto un diametro di 97 metri. La continua espansione della voragine ha causato il crollo di un muro e di una stanza da letto della casa che si trovava sul suo bordo e che fin dalla sua formazione, era stata evacuata proprio perché rischiava di essere inghiottita dalla crescente apertura.

La grande voragine aveva un diametro di soli 5 metri quando si è formata sabato 29 maggio, per poi crescere velocemente nel giro di qualche ora (vedi foto della gallery scorrevole in alto). “Crediamo che possa essere una combinazione di due fattori: l’ammorbidimento del campo, l’intera area è coltivata, così come l’estrazione delle acque sotterranee, che ammorbidisce il sottosuolo”, ha spiegato il segretario ambientale Beatriz Manrique.

Le autorità condurranno indagini per capire cosa è successo, con l’intero processo, che include studi del suolo, che potrebbe richiedere fino a 30 giorni.

Questo tipo di voragine, detto sinkhole, si crea quando il suolo non riesce più a sostenere la superficie di terra sovrastante. Questo può avvenire per una serie di motivi, tra cui l’erosione della roccia sotto la superficie a causa del passaggio delle acque sotterranee, che lascia un vuoto in cui la superficie crolla.