Enormi esplosioni in un impianto di munizioni in Serbia: grande incendio e panico a Cacak [FOTO e VIDEO]

Una serie di esplosioni in un impianto di munizioni in Serbia ha provocato panico e un grande incendio sulla città di Cacak: le immagini

/

Una serie di esplosioni in un impianto di munizioni nella Serbia centrale ha costretto all’evacuazione degli operai e dei residenti vicini, provocando tanto panico ma fortunatamente nessun ferito. Le esplosioni si sono verificate nelle prime ore di oggi in un deposito di munizioni della fabbrica Sloboda nella città di Cacak, circa 140km a sud di Belgrado.

Non è stato immediatamente chiaro cosa abbia provocato le esplosioni, che hanno dato origine ad un grande incendio che ha illuminato la città (vedi foto della gallery scorrevole in alto e video in fondo all’articolo). La polizia ha isolato l’area, bloccato le strade ed evacuato i residenti vicini. “Siamo stati fortunati che le esplosioni non si siano verificate nelle sale di produzione”, ha dichiarato Milun Todorovic, sindaco di Cacak.

Le autorità affermano che i Vigili del Fuoco potranno entrare nella fabbrica 24 ore dopo l’ultima esplosione per valutare la situazione.

Sloboda è la più grande fabbrica di munizioni in Serbia. Un’esplosione simile è avvenuta nel 2003 e ha provocato la morte di tre lavoratori di Sloboda, mentre un’altra deflagrazione, risalente al 2010, non ha causato vittime. L’impianto di Sloboda è stato gravemente danneggiato nel 1999 durante il bombardamento della NATO contro la Serbia.

Serie di esplosioni in un impianto di munizioni in Serbia [VIDEO]