Etna in eruzione: continua l’attività stromboliana al Cratere di Sud-Est con emissioni di cenere

L'attuale fase eruttiva dell'Etna, al momento, non impatta sull'operatività dell'aeroporto Vincenzo Bellini di Catania

MeteoWeb

Continua l’attività stromboliana al Cratere di Sud Est” dell’Etna: lo comunica l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia-Osservatorio Etneo, secondo cui “questa attività è accompagnata da emissioni di cenere che varia di intensità e frequenza“.
L’ampiezza media del tremore vulcanico “oscilla tra valori medi e medio-bassi. La localizzazione del centroide delle sorgenti rimane ubicata nell’area del Cratere di Sud Est ad una quota di 2900-3000 m sopra il livello del mare. L’attività infrasonica“, rispetto a quanto riportato nel comunicato precedente, “ha subito un decremento sia nel numero degli eventi che nell’ampiezza. Le sorgenti degli eventi infrasonici sono attualmente nell’area del cratere Bocca Nuova.
I segnali delle reti di deformazione (tilt e GNSS) non evidenziano variazioni significative“.

L’attuale fase eruttiva dell’Etna, al momento, non impatta sull’operatività dell’aeroporto Vincenzo Bellini di Catania.