Covid, anche Francia e Germania revocano l’uso delle mascherine. Adesso rimangono obbligatorie solo in Italia

Covid, le ultime notizie dall'Europa: Francia e Germania allentano le misure e revocano l'obbligo di indossare la mascherina all'aperto. Che adesso rimane soltanto in Italia

MeteoWeb

Anche Francia e Germania, non appena la situazione epidemiologica è migliorata, hanno deciso di revocare l’obbligo di indossare le mascherine, per adesso almeno all’aperto. Con questo provvedimento, che segue quello di Belgio, Spagna, Austria, Danimarca, Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca e molti altri Paesi europei (in Svezia la mascherina non è mai stata obbligatoria), l’Italia resta l’unico Paese europeo in cui è ancora obbligatorio indossare la mascherina all’aperto.

Stamattina il  ministro della Salute tedesco Jens Spahn ha detto che “Di fronte al calo dei casi dovremmo procedere per gradi. Un primo passo può essere la fine dell’obbligo della mascherina protettiva nei luoghi aperti“, ha affermato parlando alla Funke Mediengruppe. “Nelle regioni in cui l’incidenza è particolarmente bassa questo può avvenire anche all’interno. L’indicazione rimane comunque questa: in caso di dubbio meglio indossare la mascherina. Soprattutto quando si viaggia e negli incontri negli spazi interni“, ha aggiunto.

Il direttore generale della Sanità francese Jérôme Salomon, intervenendo questa mattina su Rtl, ha detto sempre stamattina che “Se tutto va bene revocheremo una serie di restrizioni il 30 giugno. Abbiamo un calendario coerente, progressivo, legato alla situazione, questo calendario i francesi lo hanno perfettamente compreso e rispettato e quindi se tutto va bene, revocheremo ancora una serie di obblighi il 30 giugno, se le condizioni lo consentono. Tra questi obblighi, revocheremo anche la mascherina all’aperto“, ha detto. Questo pur sapendo, ha puntualizzato, “che naturalmente il distanziamento sociale resterà, è importante: il lavarsi le mani, le distanze, il prestare attenzione nei grandi raduni“, ha aggiunto, ricordando che la mascherina resterà obbligatoria negli spazi chiusi dove “ci sono molti più rischi” di essere contagiati.

E’ paradossale che nonostante la situazione epidemiologica ormai assolutamente contenuta, e il clima più mite e soleggiato del nostro Paese, l’Italia rimanga l’unico Paese d’Europa in cui è ancora obbligatorio indossare la mascherina negli spazi aperti.