Il Meteo in Veneto: molto caldo fino a martedì, possibili rovesci pomeridiani sulle zone montane

Un promontorio anticiclonico si protende da sud, verrà scalzato dal transito di una depressione dall'Europa occidentale

MeteoWeb

Sul Veneto fino a martedì molto caldo e prevalenza degli spazi di sereno, a fronte di alcuni temporanei addensamenti e qualche possibile rovescio più che altro nelle ore pomeridiane sulle zone montane, per un promontorio anticiclonico che si protende da sud; questo verrà scalzato poi almeno temporaneamente dal transito di una depressione dall’Europa occidentale che farà calare pressoché ovunque le temperature e aumentare gli addensamenti nuvolosi almeno in montagna, associandosi a vari temporali; a fine periodo, un nuovo contenuto aumento della pressione farà risalire un po’ le temperature e gli spazi di sereno“: sono le previsioni meteo per i prossimi giorni, così come riportate nel consueto bollettino elaborato dagli esperti meteo Arpav.

Oggi cielo in prevalenza da sereno a poco nuvoloso, ma con qualche addensamento in più sulle zone montane per attività cumuliforme; non si esclude qualche occasionale piovasco o breve rovescio in montagna, un po’ più probabile sulle Dolomiti; temperature un po’ in aumento rispetto a domenica, specie sulle zone più interne.

Domani cielo sereno o poco nuvoloso, a parte qualche modesto addensamento dalle ore centrali più che altro sulle zone montane.
Precipitazioni: Probabilità bassa (5-25%) sulle zone montane e nulla o molto bassa (0-5%) in pianura di locali brevi rovesci o temporali, più che altro dal pomeriggio.
Temperature: Minime in contenuto aumento ad est e senza notevoli variazioni altrove, massime in contenuto aumento a sud e senza notevoli variazioni altrove.
Venti: In quota sud-occidentali, tesi nel pomeriggio e per il resto moderati; altrove direzione variabile, intensità da debole a moderata per rinforzi dai quadranti meridionali soprattutto nelle ore pomeridiane su pianura centro-meridionale e costa, ove potranno a tratti divenire localmente tesi.
Mare: Da poco mosso a mosso.

Mercoledì 30 cielo sulla bassa pianura da sereno a poco nuvoloso salvo locali addensamenti verso sera, sull’alta pianura fino alle ore centrali sereno o poco nuvoloso e poi parzialmente nuvoloso per addensamenti sparsi in arrivo dalle Prealpi, in montagna dapprima poco nuvoloso e poi perlopiù nuvoloso per significativa attività cumuliforme.
Precipitazioni: La probabilità aumenterà in particolare nella seconda parte della giornata fino ad alta (75-100%) sulle zone montane, medio-alta (50-75%) su quelle pedemontane, medio-bassa (25-50%) sul resto dell’alta pianura e bassa (5-25%) altrove; si tratterà di temporali sulle zone montane da sparsi a diffusi, su quelle pianeggianti da locali a sparsi andando dalla costa verso le pendici delle Prealpi.
Temperature: Prevarrà una diminuzione, almeno localmente anche sensibile, salvo valori massimi stazionari o in leggero aumento sulle zone più a sud-est.
Venti: In quota, generalmente moderati dai quadranti occidentali; nelle valli e su parte delle zone pedemontane, deboli con direzione variabile; altrove perlopiù moderati dai quadranti sud-occidentali, a tratti anche localmente tesi sulla costa.
Mare: Generalmente mosso.

Giovedì 1 Luglio moderata variabilità soprattutto in montagna, ove agli spazi di sereno si alterneranno maggiori addensamenti nuvolosi, mentre in pianura gli spazi di sereno saranno più presenti; saranno probabili rovesci o temporali, specie da metà giornata in poi sulle zone centro-orientali, sparsi in montagna e possibili localmente anche in pianura; temperature minime in contenuto calo, massime in calo sulle zone centro-orientali e stazionarie o in lieve aumento altrove.

Venerdì 2 tempo leggermente variabile, con spazi di sereno anche ampi alternati a qualche addensamento nuvoloso; non si escludono a tratti locali precipitazioni, in genere modeste, al più locali sulle zone pianeggianti e sparse su quelle montane; le temperature minime in pianura aumenteranno specie sulle zone centro-meridionali, in montagna subiranno un calo a nord-est e contenute variazioni di carattere locale sulle altre zone; le temperature massime caleranno un po’ a sud-ovest, aumenteranno a nord-est e varieranno poco altrove.