In arrivo una spettacolare eclissi solare, visibile anche dall’Italia: come e dove vedere l’Anello di Fuoco, tante curiosità e INFO UTILI

Il 10 Giugno anche in parte d'Italia si potrà assistere ad una eclissi solare: la nostra stella verrà oscurata in minima parte

Lo scorso 26 Maggio si è verificata un’eclissi lunare totale, visibile in particolare in Antartide, Australia, parti di Asia e America. In Italia non è stato possibile ammirare lo spettacolo, ma, in proposito, va ricordato che in genere un’eclissi solare si verifica sempre circa 2 settimane prima o dopo un’eclissi lunare: a volte ci sono due eclissi consecutive, ma altre volte ce ne sono 3 durante la stessa stagione di eclissi. Infatti, il 10 Giugno ci attende un nuovo evento astronomico: un’eclissi solare anulare (spesso chiamata “Anello di Fuoco”, poiché si verifica quando la Luna è più lontana dalla Terra rispetto al normale e non è abbastanza grande prospetticamente da bloccare completamente la luce del Sole).
Ora, mentre la fase anulare di questa eclissi solare è visibile in parti della Russia, della Groenlandia e del Canada settentrionale (su MeteoWeb pubblicheremo i webcast in diretta streaming dal mondo, dove potere vedere le immagini dell’eclissi anulare, accompagnate dal commento di esperti), in Asia settentrionale, Europa (Italia compresa) e Stati Uniti si potrà ammirare invece un’eclissi parziale.

Eclissi solare del 10 Giugno, dove sarà visibile in Italia?

La prossima eclissi solare sarà visibile solo dal Centro/Nord Italia, e comunque in modo molto parziale: l’evento inizierà, anche se con differenze di pochi minuti tra le varie località, intorno alle 11:35 per concludersi intorno alle 13, e l’oscuramento del disco sarà minimo, invisibile a una latitudine più bassa di quella di Firenze.
Ad esempio, spiega Marco Galliani su Media INAF, “a Milano l’ombra della Luna inizierà a farsi vedere sul disco solare a partire dalle 11:36, il massimo della copertura, pari al 3,5 per cento di tutto il Sole, verrà raggiunto alle 12 e 20 e l’eclissi si concluderà alle 13 e 4 minuti. A Bologna, l’eclissi inizierà alle 11:48, il massimo è previsto alle 12:23 con un oscuramento di appena l’1,5 per cento del disco solare“.
In ogni caso, va sempre ricordato che il Sole non va mai osservato direttamente, e strumenti come binocoli o telescopi possono essere utilizzati sono se dotati dei necessari filtri certificati.

Cos’è un’eclissi solare?

La Luna orbita a circa (in media) 385.000 km dalla Terra, ad una distanza tale da sembrare delle stesse dimensioni del Sole (come noto di dimensioni reali di gran lunga maggiori).

Un’eclissi solare è un fenomeno che consiste nell’oscuramento del disco solare da parte della Luna durante il novilunio. Sole, Luna e Terra devono essere quindi allineati, e ciò accade quando la Luna, la cui orbita è inclinata di cinque gradi rispetto all’eclittica, interseca quest’ultima in un punto detto nodo: quando il nodo si trova tra la Terra e il Sole, l’ombra della Luna viene proiettata in alcuni punti della superficie terrestre e si osserva un’eclissi solare. Se invece il nodo si trova dalla parte opposta, si ha un’eclissi lunare.