Clima, primavera 2021 in controtendenza: è stata la più fredda in Europa dal 2013, temperature sotto media in molte zone del mondo

Clima, una primavera 2021 in controtendenza: la più fredda dal 2013 in Europa, a maggio registrate temperature di 0,46°C sotto la media sul Vecchio Continente

Copernicus Climate Change Service (C3S), implementato dal Centro europeo per le previsioni meteorologiche a medio raggio per conto dell’Unione europea, pubblica regolarmente ogni mese bollettini climatici che riportano i cambiamenti osservati nella temperatura globale dell’aria in superficie, della copertura di ghiaccio e delle variabili idrologiche. Tutti i risultati riportati si basano sulle analisi meteorologiche generate da modelli numerici di previsione meteorologica, utilizzando miliardi di misurazioni provenienti da satelliti, navi, aerei e stazioni meteo dislocate in tutto il mondo. Ecco i bollettini relativi alla temperatura dell’aria in superficie nella primavera 2021 e nel mese di maggio.

Temperatura dell’aria in superficie a maggio 2021

  • La temperatura media globale del mese di maggio 2021 è stata di 0,26°C superiore alla media dei mesi di maggio nel periodo 1991-2020.
  • Tuttavia, complessivamente in Europa a maggio 2021 sono state registrate temperature di 0,46°C sotto la media del periodo 1991-2020.
  • Le temperature sono state molto al di sopra della media nella Groenlandia occidentale, nell’Africa settentrionale, in Medio Oriente e nella Russia settentrionale e occidentale.
  • Temperature di maggio inferiori alla media sono state registrate negli Stati Uniti meridionali e centrali, in parti del Canada settentrionale, nell’Africa centro-meridionale, nella maggior parte dell’India, nella Russia orientale e nell’Antartide orientale.

A maggio 2021, la maggior parte dell’Europa ha sperimentato temperature sotto la media con il centro dell’anomalia termica sulla Germania. Il mese è stato caratterizzato da condizioni meteorologiche cicloniche fuori stagione e questo ha portato la Germania ad avere il maggio più freddo dal 2010 e il Regno Unito ad avere le temperature massime tra le più basse registrate. Ci sono state, tuttavia, temperature sopra la media ad est del continente e nella Spagna meridionale, in Grecia, Turchia e Norvegia occidentale. Per esempio, in Russia, le temperature hanno superato +30°C a nord del Circolo Artico.

Altre regioni del mondo con temperature di maggio notevolmente al di sotto della media includono Stati Uniti centrali e meridionale e parti del Canada settentrionale, Africa centro-meridionale, Russia orientale e Mongolia settentrionale, la maggior parte dell’india e l’Antartide orientale. Al contrario, le temperature sono state sopra media su Groenlandia occidentale, Nord Africa, Medio Orientale e Siberia settentrionale. Le anomalie dall’Africa al Medio Oriente sono collegate alla circolazione che ha causato temperature sopra la media sull’Est Europa.

Temperature sotto la media sono state presenti sulla maggior parte del Pacifico orientale tropicale e subtropicale e sul Nord Atlantico fino al nord-ovest dell’Europa. Il Pacifico settentrionale in generale ha sperimentato temperature sopra la norma, così come le regioni extratropicali del Nord Atlantico.

La temperatura media globale per maggio 2021 è stata più alta della media 1991-2020, ma meno estrema  della maggior parte dei mesi degli ultimi 6 anni. Maggio 2021 è stato:

  • Di 0,26°C più caldo della media 1991-2020 per maggio
  • Il maggio più freddo dal 2018
  • Più caldo di qualsiasi altro maggio nel periodo 1979-2015
  • La temperatura media per l’Europa a maggio 2021 è stata di 0,46°C al di sotto della media 1991-2020.

Temperature dell’aria in superficie in primavera 2021 (da marzo a maggio):

Credit: Copernicus Climate Change Service/ECMWF

La mappa globale delle anomalie della temperatura in primavera (da marzo a maggio) mostra in linea di massima lo stesso modello di quello delineato per maggio, con temperature sotto la media nella maggior parte dell’Europa, in Canada settentrionale, India, Africa meridionale e parti dell’Antartide. Nel Pacifico orientale tropicale e subtropicale, le temperature sono state al di sotto della media a causa delle condizioni di La Niña presenti durante la maggior parte della primavera.

Le temperature dell’aria sono state sopra la media su Nord Africa, Medio Oriente e sull’Est Europa. Anche Groenlandia, Nord America nordorientale, Antartide nei pressi del Mare di Weddell hanno sperimentato temperature sopra la media. La maggior parte dell’oceano extratropicale nel Nord Atlantico e nel Pacifico settentrionale è stata più calda della media.

La temperatura media primaverile per l’Europa è stata di 0,45°C al di sotto della media del periodo 1991-2020, diventando così la primavera più fredda per l’Europa dal 2013. Le anomalie di temperature della primavera 2021 sono state simili a quelle dal 2004 al 2006. È anche la quarta primavera più fredda dal 1998.

Gli ultimi 12 mesi: giugno 2020 – maggio 2021

Credit: Copernicus Climate Change Service/ECMWF

Le temperature media nel corso degli ultimi 12 mesi fino a maggio 2021 sono state:

  • Sopra la media sulla maggior parte delle aree terrestri e della superficie oceanica
  • Sopra la media 1991-2010 su Siberia settentrionale e adiacenti mari artici, sul Canada nordorientale e sull’Altopiano Tibetano
  • Leggermente sopra la media su gran parte dell’Europa, sebbene sotto la media a nord-ovest e in poche regioni più piccole
  • Sotto media su alcune zone di ogni continente
  • Sotto la media su Pacifico equatoriale orientale, Nord Atlantico ad ovest dell’Irlanda e su diverse aree oceaniche dell’emisfero meridionale.

A livello globale, il periodo di 12 mesi fino a maggio 2021 è stato di 0,29°C più caldo della media 1991-2020. Questa media di 12 mesi è ben al di sotto della media di 0,46°C per i periodi di 12 mesi terminati a settembre 2016 e maggio e giugno 2020, i 3 periodi più caldi in questo registro di dati.

L’anno più caldo è il 2016, con una temperatura di 0,44°C sopra la media 1991-2020. Il 2020 è a pari merito con il 2016, essendo più fresco di meno di 0,01°C. Il terzo anno più caldo è il 2019: la sua temperatura è stata di 0,40°C sopra la media.

La mappa e i valori dei dati citati provengono dal set di dati ERA5 di ECMWF Copernicus Climate Change Service. Le temperature medie in superficie in Europa riguardano la terraferma con i seguenti limiti di longitudine/latitudine: 25W-40E, 34N-72N.