Coronavirus, ECDC: niente test e quarantena per i viaggiatori europei vaccinati, ma la mascherina va indossata

Non sono previsti test e quarantena per i viaggiatori europei completamente vaccinati o che hanno avuto il Covid negli ultimi sei mesi

MeteoWeb

Diffuse le nuove raccomandazioni sui viaggi aerei, aggiornate dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) e dall’Agenzia Ue per la sicurezza dell’aviazione (Easa), in linea con le evidenze scientifiche più recenti e le raccomandazioni approvate dal Consiglio Ue.
Non sono previsti test e quarantena per i viaggiatori europei completamente vaccinati o che hanno avuto il Covid negli ultimi sei mesi, ma rimane la necessità di distanziamento di almeno un metro e di indossare le mascherine in tutte le fasi del trasferimento. La regola generale dell’esenzione da test e quarantene vale a meno che non si provenga da un’area ad altissimo rischio con varianti.
Per i viaggi da destinazioni a rischio la raccomandazione per le autorità è di chiedere un test negativo, sia esso uno rapido eseguito non più di 48 ore prima dell’arrivo oppure uno molecolare, non più di 72 ore prima dell’arrivo.
Ecdc ed Easa invitano a continuare a utilizzare i moduli di localizzazione dei passeggeri, per facilitare la ricerca dei contatti. Tutte le misure sono raccomandate per i viaggi aerei dell’UE, ma anche per i viaggi aerei da e verso Paesi terzi.
L’attuazione dei programmi di vaccinazione ha fortunatamente consentito di allentare alcune misure per i viaggiatori completamente vaccinati – ha affermato la direttrice dell’Ecdc Andrea Ammon – ma se le misure vengono allentate troppo presto anche per le persone non vaccinate, potremmo assistere a un rapido incremento dei casi“.