Repentino incremento dell’attività stromboliana e fontana di lava: nuovo spettacolare parossismo esplosivo dell’Etna [FOTO]

Nuovo spettacolare parossismo dell'Etna: l'attività stromboliana si è intensificata ed è passata a fontana di lava

/
MeteoWeb

Ripresa dell’attività stromboliana nella notte, con repentino incremento e una nuova fontana di lava: anche la scorsa notte l’Etna ha dato spettacolo.
L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia-Osservatorio Etneo ha comunicato che a partire dalle 04:15 si è osservata una ripresa dell’attività stromboliana al cratere di Sud-Est, con un incremento dell’ampiezza media del tremore vulcanico a partire dalle 04:00.
Dalle 04:30 circa è si osservato un repentino incremento dell’attività stromboliana con ricaduta dei prodotti sui versanti esterni del cratere di Sud-Est.
A partire dalle 04:55, l’attività stromboliana al Cratere di Sud-Est è passata a fontana di lava, e un trabocco lavico è stato rilevato in direzione Sud-Ovest.
Infine, poco dopo le 6, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, ha comunicato che “dalle immagini delle telecamere di sorveglianza, si osserva che l’attività esplosiva al Cratere di Sud-Est è cessata, il trabocco lavico che si espandeva in direzione Sud-Ovest appare ancora debolmente alimentato. L’ampiezza media del tremore vulcanico, dopo aver raggiunto il valore massimo alle ore 05:20, ha subito un rapido decremento fino a raggiungere il livello medio. La sorgente del tremore vulcanico rimane localizzata nell’area del Cratere di SE ad una elevazione di circa 2900 m s.l.m. Anche l’attività infrasonica ha subito un decremento sia nel numero di eventi che nella loro ampiezza. Le stazioni della rete clinometrica hanno registrato modeste variazioni. Non si osservano variazioni significative nei segnali acquisiti dalla rete GNSS“.