Meteo, storica ondata di caldo negli USA: nella Valle della Morte la notte di giugno più calda mai registrata in Nord America, temperatura minima di +40,6°C

In questa settimana, nella Valle della Morte non sono state infuocate solo le giornate ma anche le notti: registrata una temperatura minima di di +40,6°C per la notte di giugno più calda mai registrata nel Nord America

MeteoWeb

Decine e decine di record sono stati infranti nella metà occidentale degli USA questa settimana a causa di un’ondata di caldo eccezionalmente intensa, duratura e precoce. Moltissime località hanno registrato temperature record e questo caldo estremo continuerà almeno per tutto il weekend.

Anche se i nuovi record stabiliti in settimana sono troppi per essere elencati tutti, ce ne sono alcuni che sono più impressionanti degli altri. Per esempio, Tucson, in Arizona, ha infranto il suo record di temperatura massima giornaliera per 6 giorni consecutivi dal 12 al 17 giugno. Più a nord, Salt Lake City (Utah) ha eguagliato il suo record di temperatura massima di tutti i tempi il 15 giugno, quando la colonnina di mercurio si è fermata a +41,6°C.

Il sud della California è stata l’area più infuocata della settimana. Ben nota come una delle località più calde del mondo, la Valle della Morte ha infranto i suoi record di temperatura massima giornaliera il 16 e 17 giugno. Giovedì 17, sono stati raggiunti +53,3°C, che hanno cancellato il record precedente di +50°C risalente al 17 giugno 1917. Sempre il 17 giugno, a Palm Springs (California) è stata la giornata di giugno più calda mai registrata, con +50,5°C. Questo valore ha eguagliato anche la massima record di tutti i tempi per la città, titolo che il 2021 condivide con altri 3 anni.

Anche ieri, venerdì 18 giugno, sono stati riscritti molti record nelle aree interne della California, tra cui: Needles (+49,4°C), Palm Springs (+48,3°C), Borrego Springs (+48,3°C), Indio (+48,3°C), Imperial (+47,8°C).

Ma questa ondata di caldo ha prodotto anche un altro record eccezionale: in questa settimana, nella Valle della Morte non sono state infuocate solo le giornate ma anche le notti. Il 18 giugno, la stazione di Stovepipe Wells, infatti, ha registrato una temperatura minima di +40,6°C: si tratta della notte di giugno più calda mai registrata nel Nord America.